“Non si può dire ‘non voglio il sito a casa mia’, questa è un’espressione inaccettabile, ognuno deve decidere dove portare i propri rifiuti. Non può essere una decisione e responsabilità della Regione”. Risponde così il presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, a margine di un evento a Napoli, al sindaco di Giugliano, Antonio Poziello, sull’eventualità di inserire nel Comune in provincia di Napoli, un sito dove stoccare i rifiuti quando ci sarà lo stop dell’impianto termovalorizzatore di Acerra. Il governatore ricorda che “c’è un’emergenza e ci sono realtà territoriali che sono state sovraccaricate di problemi. è uno di quei territori penalizzati, penalizzati il territorio e un’agricoltura magnifica che avevamo lì”. “Il problema va affrontato con ragione, se un sito si trova a 7 o 8 chilometri dal primo centro abitato, lì si fa un impianto di stoccaggio provvisorio, perché l’obiettivo irrinunciabile è non avere rifiuti in strada in Campania. – spiega De Luca che poi ricorda – Se gli enti d’ambito non dovessero individuare i siti, verifichiamo il da farsi, ma la dobbiamo finire di guardare alla Regione come fosse babbo Natale, altrimenti non la finiamo più” conclude.


Ultimo saluto a Camilleri nel cimitero Acattolico di Roma: folla commossa sulla tomba

Notizia precedente

Task force nella Terra dei Fuochi: controlli e sequestri tra Marcianise e Caivano

Notizia Successiva



Ti potrebbe interessare..

Commenti

I Commenti sono chiusi