Napoli. Ieri mattina, gli agenti della di stato del Commissariato Vicaria Mercato, in seguito ad un’attività di indagine iniziata negli scorsi mesi per una tentata rapina ad un istituto di credito al  corso Umberto I, hanno effettuato un accesso ad un locale sotterraneo chiuso da un lucchetto in via Sersale. All’interno, i poliziotti hanno notato una botola aperta ed accertato la presenza, sulla parete, di un buco che conduce alle fogne poste davanti all’Istituto bancario: di lì era stato praticato un incavo sulla parete di cemento della filiale, come già accaduto in passato. Sono state, altresì, rinvenute due pistole Beretta calibro 765 di cui una carica con 7 cartucce e l’altra con 10, avvolte in  stracci ed occultate in buste nere di plastica; vi erano inoltre tute da lavoro bianche, guanti in lattice, cappellini neri, passamontagna, torce, calzerotti,  stivali e guanti da lavoro, tutto materiale sequestrato. Infine, è stato recuperato un cavo  che prelevava energia elettrica dal contatore del locale adiacente.

LEGGI ANCHE  Nel Casertano i ragazzi sostituiscono il bar con il supermercato: la denuncia del sindaco Natale
ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

3.000 copie vendute del libro di Filippo Cannizzo, ‘Briciole di Bellezza. Dialoghi di speranza per il futuro del Bel Paese’: il libro è un caso editoriale

Notizia precedente

Napoli, parcheggiatore abusivo sanzionato grazie all’ App YouPol

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..