Napoli. Hanno avviato una petizione con raccolta firme i cittadini della circoscrizione Marcato-Pendino perché da settembre il comune ha annunciato che chiuderà la sede dell’ufficio anagrafe ubicato presso l’ex Cinema Italia. Domani ci sarà un incontro presso la sede della della Federconsumatori per discutere le iniziative da intraprendere, organizzato dal gruppo ‘Insieme facciamo tutto’ che minaccia clamorose iniziative di protesta. “I cittadini di questa circoscrizione.-dicono- già sono stati penalizzati enormemente dai tagli e dalla riduzione avvenuta all’ospedale Loreto mare. Ora ci portano via anche servizi essenziali come l’ufficio anagrafe. evidentemente il sindaco de Magistris ci considera cittadini di serie B. E continua a pensare solo al centro città. siamo anche noi, i nostri anziani, i nostri disabili, le nostre mamme che con la chiusura dell’ufficio si vedrebbero costretti a fare viaggi con mezzi pubblici inesistenti per  richiedere un semplice certificato. E’ assurdo. Invece di migliorare i servizi per i cittadini a si peggiorano. eppure nelle ultime settimane sono stati assunti oltre 60 nuovi dipendenti arrivati dal Formez. Non si può pensare di inviare in quell’ufficio almeno due per evitare la chiusura?Non stiamo chiedendo la luna ma semplicemente di non aumentare i disagi ai cittadini che abitano in questo quartiere”.

LEGGI ANCHE  Portici, cade dal balcone: 26enne grave in ospedale

 Carlo Landolfi

ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Universiadi, Napoli esulta: record medaglie e impianti ok

Notizia precedente

Napoli, lite condominiale a Pianura: donna colpita al petto da un colpo esploso da una pistola d’epoca

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..