Napoli. Una campagna denigratoria nei confronti del suo ex avvocato Domenico Ciruzzi e nei confronti di esponenti di forze dell’ordine e magistrati: nuovo guai giudiziari per Lucio Varriale, l’avvocato editore di fatto dell’emittente televisiva Julie rischia un processo per calunnia e diffamazione aggravata nei confronti di Ciruzzi. La Procura di ha chiesto il rinvio a giudizio Varriale e per due giornalisti della tv accusati di diffamazione. Al gip Francesco De Falco Giannone gli inquirenti partenopei hanno chiesto il rinvio a giudizio per tutti e tre. Secondo l’ipotesi accusatoria, l’avvocato Varriale avrebbe posto in essere una vera e propria aggressione mediatica nei confronti del collega. La prossima udienza del processo nei confronti di Varriale, che è agli arresti domiciliari per associazione per delinquere, frode e false fatturazioni dallo scorso novembre nell’ambito di un procedimento per truffa ai danni del Mise, è stata fissata per il 10 settembre.

Calunniava in tv il suo ex avvocato: chiesto il processo per Lucio Varriale, il ‘patron’ di Julie
di Redazione Cronache per Cronache della Campania

ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Da Napoli a Caserta per rubare furgoni con merce: incastrato dai video e arrestato

Notizia precedente

Regione Campania: indagati dalla Corte dei Conti, De Luca, Caldoro e altri 32 consiglieri regionali

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..