Napoli. Voleva fare una ricca colazione al bar con 30 centesimi; protagonista di tale vicenda finita male è una nigeriana trentacinquenne Y.M., senza fissa dimora, che di fronte alla richiesta del giusto prezzo è ricorsa a modi bruschi e violenti. La giovane africana è entrata in un bar nei pressi della stazione centrale per consumare un cornetto e un cappuccino, ma una volta alla cassa ha estratto soltanto 30 centesimi di euro. Davanti alla richiesta della cassiera che con modi garbati le ha spiegato che quella somma non era sufficiente per la consumazione, Y.M. le ha scagliato con violenza inaudita le monetine in pieno viso a brevissima distanza. L’intervento immediato dei poliziotti del Compartimento di Ferroviaria per la Campania ha evitato il peggio. La nigeriana è stata condotta in ufficio mentre la cassiera è stata trasportata d’urgenza al Pronto Soccorso dell’Ospedale Villa Betania; la vittima ha riportato una ferita lacero-contusa all’arco sopraccigliare sinistro, procurata dal taglio di una moneta, a parte lo spavento per l’aggressione e la violenza gratuita subita solo per aver cercato di fare il proprio lavoro. La ferita le è stata suturata con 2 punti lasciandole una cicatrice sulla fronte. Il tempestivo intervento degli agenti della Polfer ha scongiurato reazioni peggiori da parte della giovane nigeriana che è stata tratta in arresto per lesioni aggravate, giudicata nella mattinata odierna, per direttissima, e condannata a sei mesi di reclusione con pena sospesa.

LEGGI ANCHE  Napoli, pusher beccati in azione a Scampia

ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

In cella per un incendio su una nave del gruppo Grimaldi Lines: ufficiale di Gragnano si proclama innocente

Notizia precedente

Carenza idrica nelle carceri. Tensioni, rivolte ed emergenza sanitaria in Campania

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..