napoli



Napoli. Movida violenta ma anche incendiaria. Quello che è accaduto nella notte in tre punti frequentati dai giovani sembra più il segnale di una sola banda in azione. Incendio di cassonetti ma anche di auto in sosta. Una notte balorda. Una notte di lavoro per i vigili del fuoco chiamati a spegnere le fiamme appiccati in vari punti della città. E vicino ai cassonetti dopo aver spento le fiamme sono state trovate bottiglie di super alcolici di ogni genere. Prima tappa in via Mezzocannone dove sono stati incendiati i cassonetti dei rifiuti speciali, poi in via Cisterna dell’Olio dove è stata incendiata una Lancia di colore rosso e poi ancora in piazza e incendiati tutti i contenitori dei rifiuti e rivoltati quelli degli indumenti. E per non farsi mancare niente anche una mega rissa in piazza del Gesù. Gli investigatori sono ora al lavoro per individuare i responsabili attraverso la visione dei filmati della video sorveglianza.Gli abitanti delle zone interessate dagli incendi lamentano la scarsa presenza delle forze delle ordine: “Ci sentiamo sempre più abbandonati-dicono- e in balia di queste bande di giovani che si ubriacano e fanno danni enormi. Ora il loro sport preferito è diventato incendiare tutto quello che gli viene per la testa. E’ inammissibile che accada tutto questo. Chiediamo maggiori tutele”.

LEGGI ANCHE  Superenalotto, nessun 6 ne 5+. Realizzati sette 5 da 34 mila euro

Carlo Landolfi

ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Napoli, morti bianche per amianto: i dati choc di Bagnoli e Fuorigrotta

Notizia precedente

Dopo il litigio, prende la mazza da baseball e distrugge i vetri dell’auto del ‘nemico’

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..