Mondiali Femminili, le azzurre conquistano tutto

Le vittorie chiamano passione e per il passaggio ai quarti di Francia 2019 l’Italia fa boom. Anche di ascolti. La favola della nazionale di Milena Bertolini continua, dietro ai successi delle ragazze mondiali c’e’ un Paese intero che ha aderito all’operazione ‘love’ invocata fin dal calcio d’inizio dalla stessa ct. L’Italia si e’ innamorata dell’altra meta’ del calcio, se per la gara con la Cina lo share e’ stato del 35,67% (superiore a quello del match con il Brasile), e davanti alla tv oltre 4 milioni e mezzo di spettatori hanno seguito l’ennesimo successo delle azzurre (su Rai 1 picco di 4,7 milioni nel secondo tempo). Un entusiasmo contagioso, che carica il gruppo azzurro che da Montpellier ha fatto ritorno a Valenciennes dove sabato ci sara’ la sfida con l’Olanda che vale l’accesso alla semifinale. “Sempre piu’ forti, noi contro tutti. Perche’ forse adesso ci credete anche voi che stiamo meglio in campo che in cucina” esulta e punge gli ‘scettici’ ancora in giro Barbara Bonansea, a secco di gol con le cinese ma pronta a mettere in campo tutto il suo potenziale offensivo contro la nazionale orange. “Siamo tra le otto migliori al mondo e non molliamo niente” scrive l’attaccante della Juve e della Nazionale, raccogliendo subito consensi record. “Nelle otto squadre piu’ forti al mondo ci siamo anche noi – le fa eco Martina Rosucci, compagna di squadra anche in bianconero – ve l’avevamo detto che vi avremmo fatto innamorare”. “Quel sogno che comincia da bambina e che ti porta sempre piu’ lontano” aggiunge Cristiana Girelli. Sabato per le azzurre c’e’ un altro appuntamento con la storia: l’Olanda ha battuto il Giappone grazie alla doppietta della sua stella Lieke Martens. Una sfida, senza l’Italia, che ha tenuto davanti alla tv in tanti con uno share super visto che la gara e’ andata in onda sul digitale. Le olandesi non sono certo avversario facile, hanno vinto a punteggio pieno il proprio girone battendo Nuova Zelanda, Camerun e Canada. L’Italia, che continua a inseguire anche il pass per i Giochi Olimpici di Tokyo destinato alle tre migliori nazionali europee, avra’ l’occasione di riscattare l’eliminazione nel play off Mondiale del novembre 2014, quando dopo l’1-1 dell’andata l’Olanda si impose 2-1 nel match di ritorno disputato allo stadio ‘Bentegodi’ di Verona. La ct ora vuole sempre maggiore concentrazione: con la Cina ha lamentato il non bel gioco, soddisfatta pero’ del risultato ottenuto. L’asticella si alza, e il fenomeno Italia non vuole mettere la parola fine al sogno mondiale.

Renato Pagano
Contenuti Sponsorizzati