Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Caserta e Provincia

Banditi in azione nell’ufficio postale di Lusciano

Pubblicato

il



Nella tarda mattinata si è registrata una rapina armata presso l’ufficio postale di Lusciano in viale Manzoni.
Da una primissima ricostruzione dei fatti, la banda sarebbe composta da almeno due persone, una delle quali ha fatto irruzione minacciando sia il personale che i clienti. Il malvivente si è fatto consegnare il denaro contante presente in cassa per poi darsi alla fuga.
Una dipendente ha avvertito un malore ed è stato necessario l’intervento dei medici del 118. Sul posto, in questo momento, si trova una pattuglia dell’arma dei carabinieri per gli accertamenti del caso.Giunti anche gli uomini della scientifica i quali stanno visionando i filmati di videosorveglianza e prelevando le impronte lasciate dal rapinatore. In fase di quantificazione il bottino portato via.

Continua a leggere
Pubblicità

Caserta e Provincia

Truffa all’Asl: revocata la sospensione del coordinatore Covid team 

Pubblicato

il

truffa asl

Il Gip del Tribunale di Napoli Nord, Vincenzo Saladino, ha revocato la misura interdittiva della sospensione dall’esercizio dalle pubbliche funzioni per uno dei sei medici in servizio all’Asl di Aversa, coinvolto qualche giorno fa nell’indagine della Procura di Napoli Nord su episodi di assenteismo dal posto di lavoro.

Si tratta del dirigente medico Enzo Iodice, coordinatore dei covid team e responsabile dell’emergenza per l’Asl di Caserta, in passato sindaco di Santa Maria Capua Vetere ed esponente di rilievo del Pd e dell’Udc. La revoca e’ sopraggiunta dopo l’interrogatorio cui Iodice si e’ sottoposto, in cui ha chiarito che in qualita’ di dirigente non aveva l’obbligo di marcare il cartellino. Per la Procura di Napoli Nord e i carabinieri del Nas di Caserta, alla sede Asl di Aversa c’era una prassi consolidata di allontanamenti illeciti dal posto di lavoro; complessivamente sono stati accertati 270 casi di allontanamento non autorizzato, alcuni addirittura quotidianamente.

Un dipendente, su 58 giorni di presenza registrati, si sarebbe allontanato illecitamente ben 36 volte. Ad operare le modifiche era l’addetto alla registrazione delle presenze. Le indagini sono iniziate nel 2017, dopo una segnalazione della Direzione Generale dell’Asl di Caserta la quale si era accorta che un dipendente modificava, accedendo al sistema, quasi quotidianamente le sue attestazioni di presenza. Il Nas ha poi accertato che erano 22 le persone (tra dipendenti e collaboratori) che truffavano l’Asl, alcune delle quali, pero’, nel frattempo, hanno cessato il rapporto di lavoro con la struttura sanitaria

Continua a leggere

Caserta e Provincia

Arrivati beni di prima necessità per le famiglie di Castel Volturno

Pubblicato

il

castel volturno

Oggi l’Associazione C’entro di Castel Volturno si è impegnata per il trasferimento di prodotti ortofrutticoli dal territorio di Foggia. La donazione è stata foraggiata da Bethel Italia, ente caritatevole nazionale.

Nelle prossime ore i volontari dell’Associazione C’entro, promotrice di questa ed altre iniziative benefiche sul territorio castellano, si occuperanno della distribuzione dei prodotti alle famiglie indigenti di Castel Volturno.

Il Presidente Giuseppe Miele e il socio Cesare Diana, subito dopo il trasferimento degli alimenti, hanno dichiarato: “Un piccolo gesto che si propone di essere d’esempio per chi ha volontà e risorse sufficienti per fare del bene. Il tema della solidarietà è un tema cogente in tempi difficili. Questo secondo lockdown sta dando fondo a tutte le risorse residue, per questo riuscire ad essere d’aiuto ha un valore inestimabile.”

Continua a leggere

Le Notizie più lette