Ancora malessere a Poggioreale. Protestano i poliziotti penitenziari continuando con lo sciopero della fame astenendosi dalla mensa ordinaria di servizio.
“Non manca giorno in cui si attaccano i poliziotti penitenziari, ieri tardo pomeriggio, protesta fuori dall’istituto G.Salvia dei familiari del detenuto Claudio Volpe. e gruppi sociali che inveivano contro la Polizia Penitenziaria con frasi scabrose ed offensive, divenuta capro espiatorio di un sistema penitenziario molto complesso che necessità di un urgente intervento del Governo.A ciò, si aggiungono notizie faziose e strumentali di singoli episodi, drammi o sfoghi di uomini che rappresentano lo Stato che, vengono utilizzati per denigrare ulteriormente l’immagine di un Corpo che vive una triste realtà per i tanti tagli che subisce da anni, sia economici che di organico”. A denunciare una distorsione ed una strumentalizzazione della realtà dei fatti è, il Segretario Provinciale Osapp , Luigi Castaldo amareggiato per quanto stanno subendo i poliziotti penitenziari su tutto il territorio nazionale ed in particolar modo a Poggioreale.
“Non possiamo essere bersaglio di minacce, offese ed altro-continua Castaldo- postate ovunque, senza che le Istituzioni intervengano. Il malessere è generale a causa di un accanimento ingiusto contro la Polizia Penitenziaria strumentalizzato da singoli e fortunatamente sporadici episodi, e tagli impropri che ricadono sulla sicurezza di tutti”.



Cronache Tv



Ti potrebbe interessare..