Il sindaco di Castel Volturno: ‘Quadro sconcertante, pronti a collaborare’

Un “sistema corruttivo” che, qualora confermato, “è sconcertante”. Così il sindaco di Castel Volturno, Dimitri Russo insieme all’Amministrazione comunale commenta l’indagine della Procura di Santa Maria Capua Vetere culminata oggi nell’esecuzione di 7 provvedimenti restrittivi per reati che vanno dall’abuso d’ufficio alla corruzione e alla concussione. Tra i destinatari figurano anche il comandante della Polizia municipale e alcuni dirigenti dell’ufficio tecnico comunale. “Confidiamo e crediamo pienamente nell’operato delle forze dell’ordine e della magistratura – dichiarano sindaco e amministrazione comunale – il ‘sistema corruttivo’ emerso dal comunicato della Procura, qualora confermato, è sconcertante. Nel suddetto comunicato stampa si legge, con riferimento ad uno degli episodi attenzionati, un presunto coinvolgimento degli organi politici al fine di orientare e condizionare l’operato della Polizia Municipale. Nel merito, ciascun componente di questa Amministrazione si dichiara sereno e si rende completamente disponibile ad ogni forma di collaborazione con la magistratura”, conclude la nota.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati