Deve scontare la pena residua complessiva di nove anni e, per alcuni giorni, prova a nascondersi, ma alla fine desiste, chiama il 112, da’ appuntamento ai Carabinieri e si consegna. Protagonista dell’episodio, avvenuto nel pomeriggio a Montesilvano, e’ un 37enne di origini napoletane residente nella citta’ adriatica. Raggiunto in un bar e accompagnato in caserma, l’uomo ha detto ai militari dell’Arma della locale Compagnia di essersi nascosto per alcuni giorni a casa del fratello, in quanto si sentiva braccato a causa della costante presenza dei carabinieri nelle vie della citta’, ma di aver poi deciso di pagare il suo debito con la giustizia, perche’ esasperato da tale situazione. I militari hanno quindi eseguito nei suoi confronti il provvedimento emesso dalla Procura generale della Repubblica della Corte d’Appello dell’Aquila. A suo carico, infatti, sono state emesse ben nove sentenze. Il 37enne e’ stato accompagnato in carcere, a Pescara.

Nessun tag trovato per questo articolo.

Cronache Tv



Ti potrebbe interessare..