🔴 ULTIME NOTIZIE :

Stato di agitazione rai, i sindacati: “Azienda allo sbando”

"Il 2023 della Rai è iniziato nel peggior modo possibile, con la percezione di un'Azienda ormai fuori controllo in ogni settore. Talmente fuori controllo che neppure la cortina fumogena adottata finora dall' AD Fuortes riesce ormai a nasconderlo". Lo scrivono in un documento le segreterie nazionali di Slc-Cgil, Fistel-Cisl,...

Camorra, le telecamere hanno ripreso l’attentato contro la pizzeria del nipote del boss

Le telecamere di video sorveglianza pubblica e privata nella piazza Garibaldi di san Giuseppe hanno […]

    Le telecamere di video sorveglianza pubblica e privata nella piazza Garibaldi di san Giuseppe hanno ripreso la cena dell’attentato contro la pizzeria dei fratelli Grassia. I nipoti del boss Sergiolino Grassi, uomo di punta del clan Rinaldi del rione Villa di san Giovanni a Teduccio, avevano rilevato e ristrutturato quella pizzeria da tre anni facendone un punto di riferimento nella zona vesuviana. Avevano avuto anche delle recensioni su riviste specializzate di cucina per la qualità delle loro pizze. ma dalla notte scorsa quella pizzeria non esiste più. Distrutta completamente da una bomba piazzata dai nemici dello zio camorrista. Quelli del -D’Amico di San Giovanni a Teduccio che per ben quattro volte gli hanno inviato messaggi di piombo a colpi di stese. L’edificio, dove abita, in via Sorrento al rione Villa è sforacchiato di proiettili. L’ultima stesa  c’è stata il mattino precedente la bomba contro la pizzeria dei genitori. Gli investigatori non hanno dubbi sul legami tra stesa e bomba. Lo scontro tra i Rinaldi-reale e i nemici dei Mazzarella-D’Amico ha ormai raggiunti degli apici preoccupanti. La notte scorsa, secondo quanto emerge dalle indagini, i bombaroli hanno aspettato che la strada fosse deserta. Poi si sono avvicinanti alla pizzeria e hanno posizionato un ordigno artigianale che esplodendo ha divelto la saracinesca del locale. Quella pizzeria in piazza Garibaldi a San Giuseppe Vesuviano, é dei fratelli Gennaro e , 28 e 27 anni. Il primo é incensurato, il secondo con piccoli precedenti.  La stessa pizzeria fu bersaglio, la notte dell’8 giugno, di 12 colpi di pistola sparati contro la saracinesca. La bomba-carta ha danneggiato anche due auto in sosta nelle vicinanze. Ora attraverso le immagini la sta cercando di risalire ai bombaroli.

    Leggi anche

    google news

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    Leggi anche

    A Bagnoli aggredisce gli agenti: era senza assicurazione sulla moto

    Ieri sera gli agenti del Commissariato Bagnoli hanno controllato un motoveicolo in sosta in piazza Bagnoli accertando che era privo di copertura assicurativa. I poliziotti,...

    A Frattaminore sorpresi con la droga: 2 denunciati

    Sabato pomeriggio gli agenti del Commissariato di Frattamaggiore e della Squadra Mobile, durante un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno effettuato...

    San Sebastiano, terrore nella notte: famiglia rapinata in casa

    Per circa 40 minuti hanno sequestrato e tenuto in ostaggio un'intera famiglia nella loro abitazione, mentre rubavano gioielli, contanti e orologi Rolex custoditi in...

    Tentano estorsione a un imprenditore edile: arrestate due persone contigue al clan Amato-Pagano

    Hanno minacciato un imprenditore edile di Mugnano di Napoli, chiedendo con insistenza pagamenti per dare il permesso di effettuare lavori di ristrutturazione in un...