Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca

Pestaggio nella Circum, condannato il capo branco

Pubblicato

in



. Aggressione in Circumvesuviana ai danni di un 22enne, condannato il capobranco. , il 33enne che diede il via alla feroce aggressione al 22enne di , , è stato condannato dal Tribunale di Torre Annunziata. Il 33enne dovrà scontare una pena di 6 anni e 8 mesi. Per l’altro imputato, , 30enne di Boscoreale è stata accolta la richiesta di patteggiamento e la pena è di 2 anni e mezzo. Poco più di due mesi fa erano stati arrestati anche i minori che avevano preso parte al pestaggio. Per i due era arrivato il trasferimento in comunità ma affronteranno in processo al tribunale dei minori di Napoli. Se gli altri hanno partecipato al pestaggio con violenza, Formisano è accusato di aver guidato l’ignobile gesto nei confronti del 22enne colpevole solo di essersi trovato al posto sbagliato nel momento sbagliato. Per Formisano, inoltre, è arrivato anche un altro ordine di arresto per uno scippo a bordo di un treno della Circumvesuviana avvenuto qualche giorno prima a Vico Equense. Si è giunti alla cattura in pochi giorni del 33enne grazie alla testimonianza della vittima e alle immagini di videosorveglianza della stazione di in cui si vedevano, inoltre, le persone allontanarsi e un bigliettaio negare aiuto alla vittima.

Pubblicità

Cronaca Napoli

Focolaio di coronavirus al teatro San Carlo di Napoli: 12 positivi

Pubblicato

in

focolaio teatro san carlo

Focolaio  di coronavirus al Teatro San Carlo di Napoli dopo la Scala di Milano.

Ci sono 12 casi Covid-19 accertati tra gli artisti del Teatro napoletano. Le positivita’ sono state riscontrate durante i controlli che vengono eseguiti ogni 15 giorni su tutto il personale del Teatro tramite tampone. Al momento, in via cautelativa, all’interno del San Carlo e’ stata sospesa l’attivita’ lavorativa, comprese le prove. Tra dieci giorni ci sara’ un altro controllo di tutti i lavoratori. E solo dopo i nuovi risultati si deciderà se riprendere o meno l’attività.

Lo rende noto il sovrintendente al Massimo partenopeo Stephane Lissner in una intervista a Il Mattino. Sono tutti in quarantena. Per tutti gli altri dipendenti, circa 300, e’ stato disposto il tampone. Lo Stabile partenopeo – annuncia Lissner – chiude i battenti per una decina di giorni per consentire un intervento di sanificazione. Resteranno in servizio solo gli addetti alla biglietteria e alle informazioni. “La stagione e’ sospesa dal dpcm – afferma Lissner – speriamo di ricominciare il 25 novembre. Se cosi’ fosse confermo l’apertura del cartellone lirico il 4 dicembre e, ovviamente, i concerti”. Cancellati, al momento, quelli molto attesi per il ritorno di Riccardo Muti al San Carlo previsti per l’8, 10 e 11 novembre.

Continua a leggere

Le Notizie più lette