Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Napoli e Provincia

Inchiesta sulla morte del 25enne di Somma Vesuviana lungo la Statale 268

Pubblicato

in



Potrebbe essere stata l’alta velocità la causa dell’incidente costato la vita al 25enne di Somma Vesuviana, nella serata di ieri. La polizia stradale, giunta sul posto insieme con un ambulanza, ha effettuato tutti i rilievi che poi confluiranno nel rapporto che sarà inviato alla Procura di Nola che procede nell’inchiesta. Lo schianto è avvenuto all’altezza del chilometro 1.800 della strada cosiddetta del Vesuvio, all’interno del territorio comunale di . È un tratto della Statale considerato meno a rischio di altri e lungo il quale non a caso non sono installati autovelox per il rilevamento della velocità. Tra le ipotesi al vaglio degli investigatori c’è proprio la velocità del mezzo. Si sta cercando di stabilire se possa essere stata questa la causa dell’incidente. È possibile che la moto del 25enne possa aver perso aderenza con l’asfalto proprio per questa ragione. Ma al momento è solo un’ipotesi che è ancora tutta da verificare. Non risultabo coinvolte altre auto nell’incidente. La polizia ha anche visto le immagini delle telecamere che si trovano lungo la statale.  A Somma vesuviana, città nella quale Giovanni era molto conosciuto, si piange l’ennesima vittima della statale-killer. Decine i commenti di amici e parenti sulla pagina facebook che lo ricordano.

 

Continua a leggere
Pubblicità

Napoli e Provincia

Maltempo: collegamenti a singhiozzo nel golfo di Napoli

Pubblicato

in

Il forte vento di libeccio che spira in queste ore rende difficili i collegamenti marittimi nel golfo di Napoli; sospesi infatti per Procida i collegamenti con aliscafo e diversi di quelli operati con nave da Pozzuoli. Per Ischia invece stop agli aliscafi per Forio e Casamicciola restano al momento confermate le corse con nave da Pozzuoli e Napoli; il picco della perturbazione e’ previsto per le 20.00 di stasera con venti che potranno arrivare sino a 36 nodi. A rischio anche la regolarita’ dei collegamenti marittimi per la giornata di domani.

Continua a leggere



Napoli e Provincia

Al parco Verde di Caivano 700 alunni tornano in aula

Pubblicato

in

“Care studentesse, cari studenti, care famiglie tutte: dal 5 marzo non ho mai smesso di aspettarvi, ho impiegato ogni minuto per curare ogni angolo della scuola, non ho mai smesso di sognare il vostro ritorno. La scuola riparte: saro’ io stessa a riaprire i cancelli dell’istituto, riavviando insieme il nostro percorso. Diciamo al mondo che il vaccino si trova nella conoscenza, nelle regole e nella responsabilita’ delle nostre azioni”.

E’ questo il messaggio dedicato agli studenti dalla dirigente scolastica Eugenia Carfora, dell’Istituto Francesco Morano, nel Parco Verde di Caivano (NAPOLI). Oggi, 25 settembre, si sono riaperte le porte dell’Istituto. Una ripartenza non scontata, dopo la richiesta di posticipare l’apertura al 1 ottobre per le elezioni amministrative, come stabilito da una ordinanza comunale.

“Abbiamo lavorato per farci trovare pronti – aggiunge la dirigente scolastica – Tutto questo e’ stato possibile anche grazie alla sensibilita’ delle istituzioni competenti, in particolare il Ministero dell’Istruzione, che hanno ben capito che aprire piu’ avanti sarebbe stato un ulteriore danno irreparabile per gli studenti e le famiglie”. L’Istituto, operante nel quartiere piu’ sensibile del comune di Caivano, “ha superato le lentezze procedurali e messo in essere ogni azione per garantire nei tempi e nei modi previsti l’avvio del nuovo anno”, conclude la dirigente scolastica, che si dice particolarmente contenta “dell’opportuno supporto della filiera istituzionale, da quello centrale a quello dell’U.S.R. per la Campania nella specifica difficolta’”. Nel primo giorno di riapertura all’Istituto Morano sono oltre 700 gli studenti tornati sui banchi della scuola.

Continua a leggere



Pubblicità

Pubblicità

DALLA HOME

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette