Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Napoli e Provincia

Grumo Nevano, l’Assessore Carmela Giametta: “Chiedo trasparenza alla commissione per avere un parere sulla presunta incompatibilità paventata dall’opposizione”

Pubblicato

in



Il 17 aprile 2018 alle ore 17.10 si è riunita la V Commissione Consiliare sulla Trasparenza presso la casa Comunale sita in Via Giotto,n.4 per discutere di una recente determinazione, la n.32 del 13.03.2018, settore politiche sociali riguardante un impegno e liquidazione del contributo di € 1.763,00 concesso all’associazione Progetto Esserci, il cui legale rappresentante è la dott.ssa Carmela Giametta che dal 16/3/2018 ricopre il ruolo di Assessore del Comune di . Il Presidente della Commissione, Consigliere RICCIARDI apre i lavori della commissione spiegando i motivi della convocazione, precisando che la discussione relativa alla determinazione non riguarda la legittimità della stessa, ma paventa un presunto conflitto di interessi del neo Assessore C.Giametta.
Durante lo svolgimento dei lavori, per fugare ogni dubbi o possibile strumentalizzazione sulla vicenda è l’Assessore Dott.ssa Carmela Giametta che prendendo la parola chiede che venga messo a verbale quanto segue:
1. Chiede che Il periodo di volontariato offerto al Comune di Grumo Nevano dal 30/01/18 al 30/6/18 venga integrato con quello offerto dal 30/09/2010 al 14/12/2016;
2. Che venga preso atto della rinuncia comunicata lo scorso 12/04/2018 all’incarico professionale attribuitole dal Consorzio Nestore nell’ambito del centro delle famiglie, finanziato dall’Ambito Territoriale Napoli 17;
3. Che dal giorno della sua nomina 16/03/2018 al 13/04/2018, ha sospeso qualunque attività professionale privata essendo presente al Comune tutti i giorni feriali ad eccezione del 16/04/2018;
4. Infine, ritenendo che, la Trasparenza e la Legalità siano sempre state alla base del proprio operato e continuano ad esserlo, chiede alla commissione di trasmettere tutti gli atti alla Prefettura per attivare un parere della stessa, sulla presunta incompatibilità asserita dal Presidente Ricciardi;
5. Precisa altresì che ad oggi continua il ruolo di Presidente dell’associazione Progetto Esserci, e dichiara che fino a quando svolgerà il ruolo di Assessore presso il Comune di Grumo Nevano, l’associazione Progetto Esserci non otterrà nessun finanziamento e/o contributo economico che possa creare conflitti di Interessi tra i ruoli svolti.
Nel merito intervine anche il Consigliere di maggioranza Avv.Giuseppina Chianese, componente della commssiione e dichiara: “ringraziando preliminarmente l’Assessore Giametta per le opere di volontariato sempre poste in essere per il territorio e che sicuramente potranno continuare ad essere elemento prezioso per la nostra Comunità, si associa alla richiesta formulata dall’Assessore di rimettere la questione in Prefettura, proprio al fin di fugare ogni tipo di dubbio e continuare a lavorare sempre nell’ottica della Trasparenza e Legalità.”

Continua a leggere
Pubblicità

Area Vesuviana

Giancarlo Siani, storia di un giornalista morto per la verità

Pubblicato

in

Giancarlo Siani, storia di un giornalista morto per la verità

 

Il 23 settembre 1985 Giancarlo Siani cronista del giornale ” Il Mattino”, viene colpito da una raffica di proiettili partiti dalle pistole di almeno due sicari nel quartiere Vomero, dove il 26enne abitava. Un brutale omicidio, commissionato dalla camorra per punire Siani che aveva osato denunciare ,con le sue inchieste, la collusione tra camorra e politica negli appalti sulla ricostruzione che interessarono la Campania dopo il sisma del 1980. Un elemento scomodo per i clan Nuvoletta, Bardellino che, collusi con esponenti della politica oplontina, sul territorio tra Torre Annunziata e Castellammare di Stabia, avevano costruito un impero grazie alla gestione e al controllo dello spaccio di droga e il contrabbando di sigarette. Articoli scomodi tanto da dirimere la morte del cronista. In un dossier Siani scrisse che l’arresto del boss Valentino Gionta era stato eseguito dai carabinieri, grazie a una “soffiata” partita da elementi del clan Nuvoletta, i quali volevano spodestare il boss per avere maggior potere negli illeciti affari insieme ai Bardellino; la rabbia oscura la mente dei fratelli Angelo e Lorenzo Nuvoletta, alla lettura delle accuse sollevate da Siani nell’articolo pubblicato.

I due capi bastone rischiano di essere giudicati “infami” nell’ambiente malavitoso, il codice d’onore camorristico bandisce le amicizie con appartenenti alle forze dell’ordine. I Nuvoletta decisero la morte del giornalista. Le indagini, condotte dalla magistratura e le rivelazioni di tre pentiti, portano all’arresto dei mandanti dell’omicidio: i fratelli Nuvoletta e degli esecutori materiali, Ciro Capuccio e Armando Del Core. Con la sentenza, emessa in fase di giudizio il 15 Aprile 1997, la Corte d’Assisi di Napoli ha condannato all’ergastolo mandanti ed esecutori. Sono passati 35 anni dalla morte di Giancarlo Siani, ma il suo ricordo, l’amore, l’affetto vive nel Paolo e nelle tante manifestazioni che ogni anno hanno luogo in Campania in sua memoria. Sulla sua vita nel 2009 è stato girato il film Fortapasc, di Marco Risi, un omaggio per non dimenticare colui che era e sarà il simbolo della vera anima del giornalismo: la verità.

Natasha Macri

Continua a leggere



Ercolano

Ercolano: boom di Buonajuto all’80% preferenze

Pubblicato

in

Ercolano, Buonajuto (IV) all’80% preferenze ”Il viaggio continua, grazie a tutti” .

 

Ciro Buonajuto, Italia Viva, e’ stato rieletto sindaco di Ercolano  con il 79,48% delle preferenze. Nella tornata elettorale, Buonajuto e’ stato appoggiato da ItaliaViva, Pd, Democrazia Cristiana, Il Popolo Ercolanese, Davvero Ecologia e Diritti. ”Il viaggio continua. Grazie a tutti #ForzaErcolano” scrive su facebook. A sfidare Buonajuto, Colomba Formisano che ha raggiunto il 15,96 % delle preferenze supportata da cinque liste: Ercolano in Azione, Cambiamo Ercolano, G.r.e.t.a., Ercolano in marcia, Giusta Scelta. In corsa per la fascia tricolore anche Luigi Parentato per Centro Democratico con 2,24 % e Pierluigi Sorrentino Ercolano e’ la stella. La citta’ ai cittadini che raggiunge il 2,32% delle preferenze.

Poco prima della mezzanotte e a mente fredda Il riconfermato sindaco ha scritto su facebook: “È difficile esprimere l’emozione ed anche la responsabilità che sento a sapere della fiducia che tante persone hanno riposto in me. Il mio primo impulso è quello di ringraziare la Città. Non solo quella che mi ha votato e rivoluto come Sindaco, ma quella che in questi mesi mi ha aiutato. Sono stati mesi difficili per tutti: l’uragano Covid ha travolto noi e le nostre abitudini, ma io ho sempre saputo di poter contare su una popolazione che nel momento più duro tira fuori il meglio di sé. Così è stato finora e sono certo che sarà così anche nei prossimi mesi. Abbiamo davanti tante sfide da affrontare e le supereremo solo se riusciremo ad essere uniti e compatti come lo siamo stati nei mesi scorsi. Io posso assicurarvi che continuerò a metterci tutto me stesso con cuore, impegno e passione.
Voglio ringraziare chi in questa campagna elettorale mi è stato vicino, sia da sostenitore che da candidato, ed anche chi si è battuto contro di me mantenendo sempre toni civili e leali. Non conosco ancora la composizione del prossimo Consiglio comunale, ma a tutti i neoeletti voglio fare un grande in bocca al lupo e l’augurio di ritrovarci presto insieme a collaborare per il Futuro della nostra Città.
Sono state giornate intense e stancanti in cui non mi è mai mancata la vicinanza della mia famiglia e delle persone a cui voglio bene. Da domani si ritorna in prima linea con tanto entusiasmo e con la consapevolezza di dover ripagare la fiducia che mi è stata data.
Buonanotte a tutti.
#ForzaErcolano
P.S. Un ultimo pensiero voglio dedicarlo a Padre Pasquale Incoronato, un Uomo con la U maiuscola prima che un grande sacerdote. In questi giorni ho letto e sentito tante chiacchiere su di lui. Volevo scrivere due parole in sua difesa, ma poi ho pensato che non ne ha bisogno: ha le spalle larghe e tutto quello che ha fatto in questi anni per centinaia di famiglie parla per lui”.

Continua a leggere



Le Notizie più lette