Ruba il cellulare ad una turista giapponese diretta a Sorrento e scappa, inseguito e arrestato dalla Polfer

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. Approfitta della calca di viaggiatori diretti a Sorrento nella Stazione della Circumvesuviana Napoli Garibaldi e ruba il cellulare ad una giovane giapponese, inseguito per le vie della città ed arrestato dagli operatori Polfer.
La polizia ferroviaria ha, stamane, seguito un uomo noto agli operatori che si aggirava con fare sospetto all’interno della Circumvesuviana di Piazza Garibaldi. Hanno notato che R. S., napoletano 40enne, scrutava insistentemente i bagagli e le borse dei turisti in attesa del convoglio diretto a Sorrento, pertanto gli investigatori lo hanno seguito a distanza.
L’attesa è durata poco, infatti all’arrivo del treno R.S. si è posizionato alle spalle di una viaggiatrice in attesa di salire a bordo del convoglio diretto a Sorrento, e approfittando della calca e della distrazione della malcapitata, il lestofante con destrezza, ha infilato la mano nella borsetta della donna, estraendo il cellulare e si è allontanato velocemente. Subito gli agenti Polfer hanno tentato di bloccare il ladro ma quest’ultimo spintonando con violenza gli uomini è fuggito velocemente all’esterno della stazione tentando di far perdere le proprie tracce. Ma i poliziotti non si sono scoraggiati, l’hanno rincorso e nella sua fuga R.S. ha rischiato anche di essere investito dalle automobili in transito, mettendo a repentaglio anche l’incolumità degli agenti costretti a correre tra le auto per non perdere di vista il ladro.
Acciuffato dopo più di 500 metri di fuga, il ladro è stato bloccato con ancora la refurtiva tra le mani, ovvero un Iphone6, è stato condotto presso gli uffici Polfer e ha continuato ad avere atteggiamenti pericolosi anche durante il tragitto, spintonando gli agenti e tentando di divincolarsi e scappare a più riprese. Giunto in Ufficio ha tentato nuovamente la fuga lanciandosi nella scale spintonando gli agenti. Arrestato per furto aggravato, data la sua pericolosità è stato condotto presso le camere di sicurezza della locale Questura in attesa del rito direttissimo presso il Tribunale di Napoli che si terrà domani.
Contattata subito la turista giapponese derubata, la stessa non si era accorta di nulla e aveva proseguito il suo viaggio per Sorrento.


Torna alla Home


Il video della violenta aggressione ad Antonio Morra e il pugno che gli ha causato la morte

Le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza del Mandela Forum la sera di giovedì sono chiare: una discussione,  un pugno e una caduta dalle scale. Così ha perso la vita Antonio Morra, 47 anni, originario di Napoli ma residente a Pistoia: è stato aggredito dopo il concerto dei Subsonica...

Sciame sismico anche sul Vesuvio, scossa in serata di magnitudo 2.1

Una domenica bestiale: e non è certo quella cantata anni fa da Fabio Concato. E' quella che hanno vissuto tutti i cittadini dei comuni dei Campi Flegrei e di buona parte della città di Napoli. Poi nei pomeriggio ci si è messo anche il Vesuvio. Perché anche l'area del Vesuvio...

Nisida, rimossi gli ormeggi abusivi dai fondali

“Ringrazio la Capitaneria di Porto e l’Autorità di sistema portuale di Napoli per aver coordinato sabato mattina un intervento importante sul litorale di Nisida grazie al quale sono stati rimossi dai fondali diversi ‘corpi morti’ utilizzati dagli ormeggiatori abusivi per ancorare le barche dei loro clienti. Grazie a questa...

Scampia, droga nascosta nel tubo: arrestato 19enne

Nel pomeriggio di ieri, durante un servizio di controllo del territorio a Scampia, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno osservato due uomini vicino ai porticati di un edificio in via Annamaria Ortese. I due hanno estratto qualcosa da un tubo cementato nell’asfalto e l'hanno scambiata con una...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE