Campi Flegrei esercitazione di Protezione Civile il 25 e 26 giugno

Il 25 e 26 giugno, i Campi Flegrei saranno...

Napoli, dalle telecamere di villa Rosebery la verità sul pirata del mare

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. Le telecamere di Villa Rosebery che puntano sul mare potrebbero aver ripreso la scena dell’imptatto tra una barca di medie dimensioni e di colore bianco che domenica pomeriggio ha investito il kayak sul quale si trovavano la 30enne Cristina Frazzica e il 33enne avvocato napoletano Vincenzo Leone.

PUBBLICITA

La prima, originaria di Taurianova ma da qualche anno a Napoli, è morta sul colpo tranciata dalle eleche della barca mentre l’avvocato si è miracolasamente salvato.

La Guardia costiera che sta conducendo le indagini sotto il coordinamento della Procura di Napoli sta setacciando tutti i porti della Campania per rintracciare il pirata del mare assassino. La barca di certo ha riportato danni nell’impatto con il kayak. Ma sono fondamentali le riprese delle telecamere di Villa Rosebery residenza napoletana dei presidenti della Repubblica.

L’avvocato Vincenzo Leone parlando al Tgr della Campania ha spiegato di esser “un miracolato” e ha chiesto al conducente della barca investitrice di costituirsi.

 Appello degli investigatori ad eventuali testimoni

Gli inquirenti hanno lanciato un appello a chiunque sia in possesso di informazioni utili che è possibile comunicare in forma anonima al numero 1530 o al numero 0812445308, anche via WhatsApp. Gli investigatori stanno passando al setaccio i moli e gli attracchi e sono già stati ascoltati i titolari delle strutture che accolgono i natanti.

Non si esclude che l’imbarcazione possa essere individuata a breve, come anche chi c’era a bordo, che ha deciso di non fermarsi malgrado l’impatto, forse condannando a morte la trentenne.

Nel luogo dove si è verificata c’è una sorta di curva in mare che rende più complicata l’individuazione di eventuali ostacoli soprattutto se a causa della forte velocità la prua è sollevata.

Cristina forse poteva essere salvata se l’investitore si fosse fermato

Resta il rimpianto che forse, se soccorsa tempestivamente, Cristina si potesse salvare. Sull’entità e la gravità delle ferite riportate, però, solo l’autopsia potrà fornire dati certi. Sul profilo Instagram della giovane resta un video postato poco prima della tragedia: immagini, riprese dal mare, di una villa set di Un Posto al Sole, con la colonna sonora della fiction Rai.


CLICCA QUI PER VEDERE ALTRI VIDEO
googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE