EMAN celebra la diversità culturale attraverso la rumba siciliana

Il nuovo brano di EMAN, "L’amuri è assenza",...

Alessandra Celentano ospite della rassegna letteraria ‘Mare, Sole e Cultura’

SULLO STESSO ARGOMENTO

“Mare, Sole e Cultura”, la storica rassegna letteraria di Positano organizzata dall’Associazione Culturale Mare, Sole e Cultura in collaborazione con Mondadori, il Comune di Positano, la Camera di Commercio di Salerno e la Fondazione Carisal, che in occasione del centenario della morte di Franz Kafka dedica la sua XXXII edizione al tema “Metamorfosi”, prosegue con una serata dal tema “La poetica dell’arte”.

PUBBLICITA

Alessandra Celentano ospite d’onore

Giovedì 20 giugno (ore 21 – Piazza Flavio Gioia) Alessandra Celentano, da oltre vent’anni insegnante di danza classica e coreografa del programma televisivo “Amici” di Maria De Filippi e autrice del volume “Chiamatemi maestra” (Mondadori), ripercorrerà con l’onestà che la contraddistingue i momenti importanti della sua storia personale e professionale.

La filosofia di insegnamento della Celentano

“Da sempre cerco di spronare i ragazzi a migliorarsi con severità, onestà e rispetto, senza filtri. La mia sincerità mi è costata l’incomprensione di tante persone, ma ha sempre prevalso l’amore che nutro per questa arte e l’affetto di chi ha capito perché sono come sono e perché dico quel che dico. Stronza e cattiva per molti, diretta e coerente per gli altri, credo che chi ha tra le mani questo libro faccia parte della seconda categoria, quella di chi ha cercato di comprendermi ma soprattutto di chi ha voglia di imparare e conoscere. Se la schiettezza, la disciplina, la verità, seppur dura, viene scambiata per cattiveria, mi dispiace ma non è così: sono semplicemente una professionista seria e non ho mai sopportato il falso buonismo perché è disonesto e deleterio”.

Un percorso di vita e professionale di grande prestigio

Alessandra Celentano si racconta e apre le porte a una parte di sé che non ha mai svelato a nessuno, quella lontana dai riflettori: una persona che si è sempre messa in discussione, che ha sempre cercato di migliorarsi, che ha realizzato i suoi sogni, a volte soffrendo, a volte semplicemente ballando.

Alessandra Celentano ha iniziato a studiare danza con maestri di fama internazionale, fino a perfezionarsi all’Opera di Stato di Budapest. Ha frequentato e poi insegnato al Corso di perfezionamento professionale di danza a Reggio Emilia e a metà degli anni ’80 è entra a far parte dell’Aterballetto diretto da Amedeo Amodio, dove ha interpretato ruoli da prima ballerina per alcuni tra i maggiori coreografi del Novecento (Ailey, Balanchine, Forsythe, Tetley, Childs e altri) e balla accanto a grandi interpreti del mondo della danza (E. Terabust, A. Ferri, M. Loudières, G. Iancu, A. Molin, V. Derevianko, J. Bocca). Durante il periodo all’Aterballetto ha occasione di conoscere Gheorghe Iancu, con il quale nasce una collaborazione che la porterà a lavorare con lui come ballerina e assistente alla coreografia. Negli anni successivi è maître de ballet nei maggiori teatri d’Italia: Teatro alla Scala di Milano, Teatro dell’Opera di Roma, Teatro Comunale di Firenze e Teatro San Carlo di Napoli. Docente ospite in teatri internazionali, lavora accanto a grandi nomi della danza come Carla Fracci, Roberto Bolle, Massimo Murru, Isabelle Guérin, Manuel Legris e altri. È direttore artistico dello spettacolo “Anbeta e Josè”, cui prendono parte ballerini delle maggiori compagnie a livello mondiale, e coreografa per il gala di esibizione dei campionati mondiali di pattinaggio e di svariati altri eventi di prestigio in collaborazione con Pietro Del Vaglio, Anbeta Toromani, Amilcar Moret Gonzalez, Luca Longobardi.

Servizi di trasporto per il pubblico

Gli incontri sono aperti al pubblico. Quest’anno, grazie alla collaborazione con Travelmar, chi vorrà partecipare alla rassegna potrà usufruire di una corsa gratuita andata e ritorno da Salerno a Positano e da Positano a Salerno, solo su prenotazione, fino ad esaurimento posti. Il traghetto partirà da Piazza della Concordia alle ore 17.10 e ripartirà da Positano alle ore 23.00, senza fermate intermedie.

Prossimi eventi in rassegna

La rassegna prosegue giovedì 27 giugno (ore 21 – Piazza Flavio Gioia – Positano) con Luca Bianchini, autore de “Il cuore è uno zingaro” (Mondadori).

Per informazioni e prenotazioni, è possibile contattare via email info@maresolecultura.it o telefonare ai numeri +39 339 814 0173 – 366 6421650.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

facebook

LEGGI ANCHE

googlenews

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA