Pm aggredita a Napoli in aula dalla madre dell’imputato: scatta la denuncia

SULLO STESSO ARGOMENTO

Violenta aggressione in aula a Napoli ai danni del sostituto procuratore Gloria Sanseverino durante un processo per violenza sessuale.

La pm, al termine della requisitoria in cui chiedeva sei anni di reclusione per l’imputato, è stata vittima di una vera e propria aggressione da parte della madre dell’uomo.

Come spiega la presidente dell’Anm di Napoli Ida Teresi, la donna ha inveito contro il magistrato per poi afferrare la sua borsa e scagliarla contro di lei. Solo l’intervento degli avvocati presenti in aula ha evitato che la situazione degenerasse ulteriormente.

    L’episodio ha provocato la dura condanna dell’Anm che, oltre a esprimere solidarietà alla collega, ha denunciato la preoccupante mancanza di presidi di polizia all’interno del Palazzo di Giustizia.

    “Questa gravissima aggressione – afferma la giunta distrettuale del sindacato dei magistrati – evidenzia ancora una volta l’esigenza di un potenziamento delle misure di sicurezza a tutela dei magistrati e di tutti gli operatori della giustizia che, quotidianamente, sono esposti a rischi e pericoli”.

    Per la donna è scattata la denuncia. L’aggressione alla pm Sanseverino rappresenta un fatto gravissimo che non può essere sottovalutato. È necessario che le istituzioni competenti adottino tutte le misure necessarie per garantire la sicurezza dei magistrati e di tutti coloro che operano nel sistema giudiziario.



    LIVE NEWS

    Spettacolo di Peppe Iodice al Maradona, divieto di vendita di bevande nell’area stadio

    In occasione degli spettacoli del comico Peppe Iodice, previsto...
    DALLA HOME

    Spettacolo di Peppe Iodice al Maradona, divieto di vendita di bevande nell’area stadio

    In occasione degli spettacoli del comico Peppe Iodice, previsto per il 30 maggio, e del concerto del cantante Fiorellino, in programma il 31 maggio presso lo stadio Maradona, è stato imposto un divieto di vendita di bevande in contenitori rigidi come bottiglie, lattine, vetro, plastica rigida e tetrapak. Il divieto...

    ULTIME NOTIZIE

    TI POTREBBE INTERESSARE