Napoli, rifiuti in centro e periferia, Borrelli denuncia: “Miscela esplosiva”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. Foto scattate dai cittadini mostrano cumuli di rifiuti in diverse zone della città, dal centro storico alla periferia.

PUBBLICITA

Galleria Umberto I: La Galleria Umberto I, uno dei luoghi più iconici di Napoli, è letteralmente invasa da sacchetti, involucri e avanzi di cibo, provenienti da una nota catena di fast food presente all’interno del sito storico.

I rifiuti ricoprono il pavimento della Galleria e si riversano nelle vie circostanti, creando un ambiente degradante e pericoloso per passanti e turisti.

Via Arnaldo Lucci e Via Gianturco: In queste due strade della periferia, la situazione è ancora peggiore. Cumuli di sacchetti e rifiuti di ogni genere si ammassano lungo i marciapiedi e le carreggiate, creando una vera e propria discarica a cielo aperto.

Francesco Emilio Borrelli, deputato di Alleanza Verdi Sinistra, denuncia la situazione come una “miscela esplosiva” di mancata raccolta dei rifiuti e inciviltà dei cittadini.

“Le immagini che ci arrivano – dichiara Borrelli – sono di una città allo sbando. Da un lato la mancata raccolta dei rifiuti da parte di Asia, dall’altro l’inciviltà di chi abbandona i rifiuti per strada. Una miscela esplosiva che non può più essere tollerata.”

Borrelli chiede un intervento immediato per risolvere il problema: “Serve un piano straordinario per la raccolta dei rifiuti e una campagna di sensibilizzazione per educare i cittadini al rispetto del decoro urbano. Non possiamo più permettere che la nostra città sia deturpata da queste vergogne.”

Erano anni che le cronache di Napoli non mostravano immagini imbarazzanti come quelle che molti cittadini stanno postano in questi giorni in una città sempre più meta di turisti da tutto il mondo


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE