Gemma (Fdi): “Decreto Agricoltura è sospiro di sollievo per il settore campano”

SULLO STESSO ARGOMENTO

“L’approvazione del decreto Agricoltura da parte del governo rappresenta un sospiro di sollievo per gli agricoltori del sud Italia e, in particolare, della Campania che hanno sofferto la nascita di impianti accusati di “mangiare” il suolo agricolo e deturpare il paesaggio.

Si pensi che la città di Napoli ha il record di impianti fotovoltaici non funzionanti, stando a un monitoraggio effettuato dal Wwf nell’hinterland napoletano nel 2021”. Lo dichiara in una nota l’eurodeputata Chiara Gemma (Fdi-Ecr).

“Gli operatori agricoli sono i custodi ambientali del territorio – continua – grazie a loro sulle nostre tavole arrivano i prodotti che hanno attraversato svariati controlli. Con questo provvedimento si darà il via libera allo sviluppo delle fonti rinnovabili in aree come cave o miniere dismesse, senza togliere suolo agli agricoltori che, come ho detto più volte, devono avere un reddito assicurato.

    Il governo italiano, attraverso il ministro per l’Agricoltura e la sovranità alimentare, si è fatto portavoce di una proposta di modifica della Pac che è stata inserita come ordine del giorno come tema sull’Agricoltura nel Consiglio dei capi di Stato e di Governo, puntando ad un rafforzamento della dotazione di risorse della Politica Agricola UE – aggiunge Gemma –  è evidente che l’attuale budget si è dimostrato non sufficiente a garantire il necessario equilibrio tra sostenibilità economica e ambientale. Secondo me – conclude – va incentivato il sostegno e la tutela del reddito degli agricoltori e il rafforzamento della Sovranità alimentare europea”.


    DALLA HOME

    Reggio Calabria, arrestato il macellaio che ha ucciso il ladro

    L'udienza di convalida del fermo di Francesco Putortì, il macellaio di Reggio Calabria arrestato nella notte tra lunedì e martedì dalla squadra mobile e dai carabinieri per l'omicidio di Alfio Stancampiano e il ferimento del complice, si terrà domani pomeriggio alle 15.30 nel carcere di Arghillà. Stancampiano, originario di Catania,...

    CRONACA NAPOLI

    LEGGI ANCHE