L'INTERVISTA

Manna ds del Napoli, l’ex presidente Renzetti: “De Laurentiis coraggioso a sceglierlo, ecco perché”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Durante la trasmissione “Si Gonfia la Rete” condotta da Raffaele Auriemma su Radio Crc, è intervenuto Angelo Renzetti, presidente del Lugano durante la gestione di Manna: “E’ stato il nostro invito che ha spinto Manna a ricoprire il ruolo di direttore sportivo, partendo dalla sua esperienza come team manager a Chiasso”.

PUBBLICITA

“La sua naturale predisposizione ai rapporti interpersonali e il suo senso di empatia lo hanno reso una figura chiave all’interno della nostra squadra. Nonostante avessimo a disposizione un budget limitato, abbiamo ottenuto risultati soddisfacenti, il che testimonia le sue abilità negli affari e la sua capacità di cogliere le opportunità”.

“De Laurentiis mi sembra una persona coraggiosa, e questo lo ha spinto a puntare su un giovane come Manna, il quale ha dimostrato di avere la volontà e le competenze per fare bene a Napoli. Credo che sia una scelta saggia investire su una figura giovane e dinamica, soprattutto considerando che con persone più anziane possono sorgere conflitti di idee”.

“Personalmente, preferisco collaborare con individui con cui posso avere un dialogo aperto e costruttivo. Manna è stato un valido collaboratore, e la sua capacità di creare rapporti positivi con i giocatori e con tutto l’ambiente circostante è stata evidente fin dall’inizio. Non tutti i direttori sportivi hanno il tempo o la predisposizione per scovare giovani talenti, ma Manna ha dimostrato di saper gestire queste dinamiche”.

“Il suo impegno nel tessere relazioni è un elemento distintivo che facilita il lavoro in un ambiente complesso come quello calcistico. Manna è abile nel dialogare e nel bilanciare le varie opinioni. La sua capacità di collaborare e di ascoltare rende il suo approccio equilibrato e costruttivo. La sua naturale inclinazione a mantenere unito il gruppo lo ha reso un candidato ideale per il ruolo di direttore sportivo”.

“Le perplessità sono comprensibili, ma è importante considerare il carattere del presidente. Un direttore sportivo più esperto potrebbe scontrarsi con la volontà del presidente, mentre un neofita come Manna potrebbe essere più incline a collaborare e a seguire le direttive della dirigenza”.

“La collaborazione tra Manna e De Laurentiis è un punto di forza, e credo che il coraggio dimostrato dal presidente alla fine sarà premiato. Se il presidente delega parte del lavoro a Manna, quest’ultimo avrà maggiore libertà di azione nella ricerca di giovani talenti e nello sviluppo del settore giovanile. Promuovo questa collaborazione e l’audacia che rende le persone libere di agire.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




La Juve Stabia ha completato il quadro dei club promossi direttamente dalla Serie C Now alla Serie B. La squadra campana, guidata dal tecnico Pagliuca, ha conquistato il primo posto nel girone C con tre giornate d'anticipo, dopo la partita giocata in casa del...

Prossima Partita

Classifica

IN PRIMO PIANO

Ultime Notizie

Mertens torna a Napoli: birra in spiaggia e sorpresa agli ex compagni

Un ritorno inaspettato e pieno di emozioni per Dries Mertens, l'ex attaccante del Napoli, che ha fatto visita alla città partenopea insieme alla sua famiglia durante una pausa dai suoi impegni con il Galatasaray. Mertens, che si è trasferito in Turchia nell'estate del 2022, ha colto l'occasione per fare un breve ritorno nella città che ha sempre considerato "casa...