Smantellata maxi frode sul gasolio: sequestrati 7 depositi e 12 autotreni

SULLO STESSO ARGOMENTO

Un’operazione della Guardia di Finanza di Potenza ha portato alla luce un’organizzazione criminale dedita al traffico e contrabbando di prodotti petroliferi, sgominando una frode fiscale milionaria.

L’operazione, coordinata dalla Procura della Repubblica di Potenza, ha visto coinvolti 39 soggetti indagati per associazione a delinquere finalizzata alla frode fiscale, truffa aggravata ai danni dello Stato, riciclaggio e frode in materia di accise e Iva sugli oli minerali.

L’organizzazione, con base a Potenza e attiva anche in regioni limitrofe, acquistava ingenti quantitativi di gasolio agricolo nel Lazio per poi immetterlo sul mercato per usi non agevolati, principalmente l’autotrazione.

    Per eludere i controlli, venivano utilizzate “documentazione artefatta”, ditte e società “fittizie”, e “falsa documentazione di accompagnamento dei prodotti petroliferi”.

    Le indagini hanno permesso di monitorare “una movimentazione di prodotti petroliferi per oltre nove milioni di litri immessi sul mercato, evadendo accise e Iva per 5,6 milioni di euro”.

    I depositi sequestrati si trovano a Roma (tre), Potenza, Latina, Avellino e Napoli. E’ stata monitorata “una movimentazione di prodotti petroliferi per oltre nove milioni di litri immessi sul mercato, evadendo accise e Iva per 5,6 milioni di euro”.


    DALLA HOME

    Campi Flegrei, 1200 edifici ad alto rischio su 4mila valutati

    Ai Campi Flegrei su 4.000 edifici ben 1250 sono stati valutati ad alto rischio. Il Ministro per la Protezione Civile e le Politiche del Mare, Nello Musumeci, ha reso noto durante la sua audizione alla Commissione Ambiente della Camera che, nell'ambito del decreto legge 140, sono state avviate le procedure...

    CRONACA NAPOLI

    LEGGI ANCHE