Tentato omicidio a Rotondi: disposti accompagnamento coattivo e multe per le presunte vittime

SULLO STESSO ARGOMENTO

Si è tenuta dinanzi al Tribunale di Avellino in composizione collegiale, Presidente Melone, giudici a latere Zarella e Cozzolino, una nuova udienza del processo nei confronti di Concetta Esposito, 29 anni di Cervinara, difesa dall’ Avvocato Vittorio Fucci, e Giuseppe Luciano, 35 anni di Bonea, difeso dall’ Avvocato Teresa Meccariello, entrambi accusati di tentato omicidio premeditato.

Nella notte tra il 2 e il 3 giugno 2023, i due imputati si sarebbero recati a Rotondi e avrebbero accoltellato Francesco Leonetti e Mario Esposito a seguito di un diverbio per motivi economici.

Mario Espositon fu colpito all’addome, mentre Francesco Leonetti fu colpito al petto da colpi quasi letali.Concetta Esposito ha confessato di aver accoltellato le due persone offese, mentre Giuseppe Luciano sostiene di essere estraneo alla vicenda.



    Secondo i medici il colpo un centimetro più in là avrebbe causato la morte della presunta vittima. Gli imputati dopo aver fatto perdere le loro tracce si costituirono ai Carabinieri di Cervinara, in particolare l’ Esposito Concetta consegnava anche il coltello insanguinato, dichiarando di essere stata lei ad accoltellare le 2 persone offese, mentre il Giuspepe Luciano sarebbe stato estraneo alla vicenda. Attualmente il Luciano è detenuto preso il carcere di Belizzi Irpino, mentre l’ Esposito si trova sottoposta agli arresti domiciliari nella sua abitazione.

    L’esame di Francesco Leonetti in aula ha portato a elementi favorevoli per gli imputati.
    La deposizione del teste di Pg, Appuntato Oliviero Angelo Mario, ha rafforzato queste prove.

    In questa nuova udienza dovevano essere sentiti 4 testimoni, ma, invece, è stato stato sentito solo il teste di Pg, l’ Appuntato Oliviero Angelo Mario della Stazione dei Carabinieri di San Martino Valle Caudina, emergendo ulteriori elementi favorevoli per gli imputati a seguito delle precise e dettagliate domande dell’ Avvocato Vittorio Fucci e dell’ Avvocato Teresa Meccariello.

    Non si sono presentati, invece, gli altri testi, che sono stati citati dalla difesa: Mario Esposito, presunta persona offesa che fu accoltellata, Rosa D’ Avanzo, moglie di Mario Esposito presunta persona offesa, e la moglie di Francesco Leonetti, altra persona presunta persona offesa che fu accoltellata.

    Il coleggio, su richiesta dell’ Avvocato Vittorio Fucci, ha multato e ha ordinato l’ accompagnamento coattivo dei 3 testi per la prossima udienza che si terrà l’ 8 maggio.

     


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Nocera Superiore, pusher arrestato con crack e cocaina

    Ancora un arresto eccellente per la Guardia di Finanza di Salerno nell'ambito delle attività di controllo del territorio. I finanzieri della Compagnia di Cava de' Tirreni hanno infatti arrestato un noto pusher a Nocera Superiore. L'operazione è avvenuta nei giorni scorsi. I militari, a seguito di un'attenta attività di monitoraggio,...

    Napoli, al Cardarelli espiantato il cuore a un paziente di 75 anni

    L'ospedale Cardarelli, in occasione della giornata nazionale per la donazione degli organi, ha annunciato di aver espiantato il cuore di un paziente settantacinquenne per trapiantarlo con successo in un uomo cinquantenne in lista d'attesa. Questo eccezionale trapianto si è distinto per la generosità della famiglia del donatore e per l'abilità...

    Villa Literno, ai domiciliari scappa per spacciare cocaina: arrestato

    Era sotto regime di arresti domiciliari per reati legati allo spaccio di sostanze stupefacenti e aveva il permesso di recarsi al lavoro presso un'azienda agricola locale dal lunedì al sabato, dalle 07:30 alle 16:30, previa notifica giornaliera ai Carabinieri. Come di consueto, anche ieri mattina il 46enne di Villa Literno,...

    Secondigliano, aggredisce e minaccia la moglie con un palo di ferro: arrestato

    Napoli - Un uomo di 48 anni è stato arrestato dalla Polizia di Stato a Secondigliano per maltrattamenti in famiglia. L'uomo ha aggredito e minacciato la moglie con un palo di ferro, sfondando anche la porta di ingresso della loro abitazione. L'episodio è avvenuto ieri pomeriggio. La donna, in forte...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE