Castellammare, pensionato ritrova libretto postale 1941: oggi vale 23mila euro

SULLO STESSO ARGOMENTO

Mario Lancellotta, pensionato di Fornelli in Provincia di Isernia, ma residente da anni a Castellammare di Stabia, ha fatto una scoperta straordinaria nella casa disabitata del nonno Alberto.

Ha infatti trovato un libretto postale con un saldo di 979 lire del 1941, intestato al nonno scomparso durante la Seconda Guerra Mondiale. Mario potrebbe ricevere un rimborso di circa 23 mila euro grazie a uno studio condotto da un consulente.

Ha incaricato gli avvocati di Associazione Giustitalia di procedere con la richiesta di recupero della somma presso Poste Italiane e il Ministero dell’Economia e delle Finanze.



    In Italia ci sono circa 10 milioni di Titoli Antichi non riscossi, e molte persone potrebbero non essere a conoscenza dei loro diritti. È possibile richiedere il rimborso di titoli antichi come libretti di risparmio, buoni e titoli di Stato purché non sia trascorso il termine prescrizionale di 10 anni.

    La prescrizione comincia a decorrere dal momento in cui il titolare può far valere il proprio diritto, non necessariamente dalla data di emissione del titolo. Il valore attuale di un titolo antico dipende da vari fattori e può essere valutato da un consulente contabile esperto.

    In linea di principio, il titolare o gli eredi potrebbero ottenere un importo in euro che corrisponde al potere di acquisto che la vecchia valuta aveva al momento dell’emissione del titolo.

    Ad esempio, se in passato con 1.000 lire si poteva acquistare un terreno, oggi con la somma rivalutata e capitalizzata si potrebbe ottenere un importo in euro equivalente per acquistare un bene simile. Se hai trovato titoli antichi e desideri richiedere un rimborso, è consigliabile consultare un esperto per valutare al meglio la situazione e agire nei termini di legge per ottenere ciò che ti spetta.

    Mario Lancellotta (foto con il libretto in mano)


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Piedimonte Matese, 48enne arrestato per ricettazione e truffa aggravata

    Un uomo di 48 anni è stato arrestato dai Carabinieri a Piedimonte Matese per ricettazione e truffa aggravata. L'ordine di carcerazione è stato eseguito in seguito a una sentenza della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. L'arresto è avvenuto dopo che l'uomo è stato individuato e raggiunto dai...

    Cento giorni alle Olimpiadi di Parigi 2024: da Tamberi a Dell’Aquila, gli azzurri già qualificati

    Con l'avvicinarsi dei Giochi Olimpici di Parigi 2024, l'Italia si prepara a raggiungere l'ambizioso obiettivo di replicare il successo delle quaranta medaglie conquistate a Tokyo 2020. Tuttavia, per raggiungere questo traguardo, sarà fondamentale ottenere un numero considerevole di qualificati in diverse discipline. Tra le notizie recenti, è emerso che il...

    Ndicka, Malagò: “Bene il comportamento di tutti”. Ulivieri: “C’è ancora qualcosa di umano”

    La vicenda di Evan N'Dicka, il giocatore della Roma colpito da malore durante il match con l'Udinese, ha suscitato una reazione unanime di apprezzamento da parte delle istituzioni sportive italiane. Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha elogiato il gesto di solidarietà e responsabilità manifestato da allenatori, squadre, arbitro...

    Napoli, cittadino dello Sri Lanka ridotto in fin di vita: fermato un connazionale

    I carabinieri della stazione di Capodimonte hanno messo in stato di fermo un cittadino dello Sri Lanka di 24 anni, sospettato di essere coinvolto nel caso di tentato omicidio ai danni di un connazionale di 31 anni. Le indagini condotte dai carabinieri insieme ai militari del nucleo operativo della compagnia...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE