Torre Annunziata, arrestato il giovane neomelodico Francesco Langella: fu lui a sparare davanti al bar

SULLO STESSO ARGOMENTO

Era stato il giovane cantante neo melodico Francesco Langella, detto “O Ciaciano” a fare fuoco contro il pregiudicato Luigi Mancini di 42 anni con il chiaro intento di ucciderlo.

La vittima, però, riuscì a scampare per un soffio all’esecuzione e fu ferito alle gambe. L’agguato avvenne in pieno giorno lo scorso 12 novembre davanti al bar “L’Angolo del Caffè” di Torre Annunziata.

Punti Chiave Articolo

Ieri mattina Langella e i suoi quattro complici sono stati sottoposti a fermo di pg su decreto della Dda di Napoli.

    Con lui in carcere si trovano Luigi Guida, Antonio Veropalumbo, Alessio Amarante e Francesco Cherillo, quest’ultimo è il figlio di Natale Cherillo, elemento di spicco del clan gallo Cavalieri mentre  Luigi Guida è figlio di Nicola ‘o Spagnuolo, altro elemento di spicco della cosca.

    La lite sarebbe scoppiata per un telefono.Secondo la tesi degli investigatori, Langella avrebbe attirato Mancini in una trappola mortale.

    Le immagini di videosorveglianza del bar confermerebbero questa ricostruzione.L’agguato è avvenuto in pieno giorno, all’ora di pranzo.

     La lite scoppiata per una telefono

    Gli aggressori non si sono nascosti, consapevoli di poter contare sull’appoggio di esponenti di spicco della criminalità organizzata locale.

    Secondo le indagini, si tratta di miliziani protetti dalla forza dell’intimidazione e dal velo di omertà che attanagliano Torre Annunziata.

    I clan oplontini, dai Gallo-Cavalieri al Quarto Sistema, avrebbero dato il loro marchio di fabbrica a questa spregiudicata azione.Le indagini sono ancora in corso per accertare eventuali altri mandanti o complici.

    @riproduzione riservata

     



    LIVE NEWS

    Tragedia in Valtellina: morti tre giovani finanzieri

    Tragedia in Valtellina: 3 giovani finanzieri del Sagf perdono...
    DALLA HOME

    Tragedia in Valtellina: morti tre giovani finanzieri

    Tragedia in Valtellina: 3 giovani finanzieri del Sagf perdono la vita durante un'esercitazione in montagna. Un'esercitazione di addestramento si è trasformata in tragedia questa mattina in Valtellina, dove tre giovani militari del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza (Sagf) hanno perso la vita precipitando da una parete rocciosa. I tre alpini,...

    ULTIME NOTIZIE

    TI POTREBBE INTERESSARE