Il pentito Pugliese: “Bergamini fu ucciso perché voleva uscire dal calcio scommesse”

SULLO STESSO ARGOMENTO

“Denis Bergamini è stato assassinato perché le partite erano truccate e lui desiderava evitare il coinvolgimento nel giro delle scommesse sul calcio. Ma se desiderate ulteriori dettagli, dovrete fornirmi assistenza;

il procuratore Gratteri deve garantirmi protezione e sicurezza, poiché la mia vita è a rischio. Se Gratteri mi assicura protezione, sarò disposto a recarmi a Cosenza e a rivelare tutto”.

Queste sono state le parole di Pietro Pugliese, settantenne ex collaboratore di giustizia, considerato un sicario della camorra, durante l’udienza odierna presso il tribunale di Cosenza nel processo sulla morte di Donato “Denis” Bergamini.

    Pugliese è stato interrogato tramite collegamento da una caserma dei carabinieri di Napoli e non ha aggiunto altro. Al termine dell’udienza, sono stati acquisiti i due verbali delle sue precedenti dichiarazioni rilasciate negli anni scorsi.

    “Si tratta di una testimonianza fantasiosa e grottesca. Peccato”, ha commentato l’avvocato Fabio Anselmo, rappresentante legale della famiglia Bergamini. “Pugliese ha evitato le nostre domande, altrimenti avrei chiesto chi è stato il mandante dell’omicidio di John Fitzgerald Kennedy.

    L’avvocato della famiglia Bergamini: “La credibilità di Pugliese è nulla”

    È evidente che cerca la protezione dello Stato, anche per ottenere un indennizzo economico. La sua credibilità è nulla”.

    Il processo è stato rinviato al 23 febbraio, quando sarà ascoltata la professoressa Emanuela Turillazzi della sezione di Medicina Legale del Dipartimento di Patologia Chirurgica, Medica, Molecolare e dell’Area Critica dell’Università di Pisa.


    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Dehors a Napoli, ecco le novità per occupazione suolo pubblico

    Dehors a Napoli nuove regole per occupazione suolo pubblico:...
    DALLA HOME

    Al Festival di Cannes trionfa Partenope di Paolo Sorrentino: dieci minuti di applausi

    Al Festival di Cannes quest'anno c'è anche Paolo Sorrentino, che ha presentato il suo ultimo film "Partenope" Ed è proprio il regista ,vincitore dell'Oscar con il film "La vita è bella" , a raccontare perchè il film è dedicato alla città di Napoli: "Partenope non è una lettera d’amore a Napoli,...

    Superenalotto, il jackpot supera i 25milioni di euro. Tutte le quote

    Nessun 6 né 5+1, mentre in 4 hanno centrato il montepremi a disposizione dei Punti 5, portandosi a casa rispettivamente 43.502,04 euro. Il jackpot stimato per il prossimo concorso a disposizione dei Punti 6 sale così a 25.500.000,00 euro. LA COMBINAZIONE VINCENTE Combinazione vincente: 4, 10, 19, 50, 71, 83 ...

    LA CRONACA

    TI POTREBBE INTERESSARE