Torre Annunziata, omicidio davanti alla chiesa: chiesto l’ergastolo per i killer di Francesco Immobile

SULLO STESSO ARGOMENTO

I pubblici ministeri della Dda di Napoli hanno chiesto l’ergastolo per i due killer di Francesco Immobile, 35enne ucciso a Torre Annunziata il 12 settembre 2021.

L’omicidio avvenne in pieno giorno, sul sagrato della chiesa di Sant’Alfonso de Liguori, davanti agli occhi di numerosi fedeli e del figlio di Immobile.

Le prove schiaccianti contro i due imputati, Pietro Pallonetto e Gaetano Izzo, includono il DNA di uno dei killer trovato sul casco utilizzato durante l’agguato, un tatuaggio distintivo e le immagini delle telecamere di videosorveglianza.



Immobile era nipote del killer pentito Michele Palumbo e sposato con la nipote del boss Francesco Gallo.L’omicidio sarebbe maturato nell’ambito della faida tra il Quarto Sistema e i Gallo.

 La vittima era nipote del killer pentito Michele Palumbo

Immobile era stato arrestato per spaccio di droga ed era considerato vicino al clan dei Gallo-Cavalieri.

L’agguato, avvenuto pochi minuti dopo la messa della domenica, è stato visto come un atto di sfida e un segnale di forza da parte della camorra. Per quell’agguato già è stato condannato a 20 anni di carcere Alfredo L. che all’epoca dei fatti era minorenne e che faceva parte del commando.


Torna alla Home

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui


Piedimonte Matese, 48enne arrestato per ricettazione e truffa aggravata

Un uomo di 48 anni è stato arrestato dai Carabinieri a Piedimonte Matese per ricettazione e truffa aggravata. L'ordine di carcerazione è stato eseguito in seguito a una sentenza della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. L'arresto è avvenuto dopo che l'uomo è stato individuato e raggiunto dai...

Cento giorni alle Olimpiadi di Parigi 2024: da Tamberi a Dell’Aquila, gli azzurri già qualificati

Con l'avvicinarsi dei Giochi Olimpici di Parigi 2024, l'Italia si prepara a raggiungere l'ambizioso obiettivo di replicare il successo delle quaranta medaglie conquistate a Tokyo 2020. Tuttavia, per raggiungere questo traguardo, sarà fondamentale ottenere un numero considerevole di qualificati in diverse discipline. Tra le notizie recenti, è emerso che il...

Ndicka, Malagò: “Bene il comportamento di tutti”. Ulivieri: “C’è ancora qualcosa di umano”

La vicenda di Evan N'Dicka, il giocatore della Roma colpito da malore durante il match con l'Udinese, ha suscitato una reazione unanime di apprezzamento da parte delle istituzioni sportive italiane. Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha elogiato il gesto di solidarietà e responsabilità manifestato da allenatori, squadre, arbitro...

Napoli, cittadino dello Sri Lanka ridotto in fin di vita: fermato un connazionale

I carabinieri della stazione di Capodimonte hanno messo in stato di fermo un cittadino dello Sri Lanka di 24 anni, sospettato di essere coinvolto nel caso di tentato omicidio ai danni di un connazionale di 31 anni. Le indagini condotte dai carabinieri insieme ai militari del nucleo operativo della compagnia...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE