Napoli, sequestri a raffica per dehors abusivi in Via Foria: due imprenditori denunciati

SULLO STESSO ARGOMENTO

Doppio sequestro per dehors abusivi in Via Foria, nel centro storico di Napoli. I sigilli sono stati apposti dai vigili urbani della Unità Operativa San Lorenzo, guidata dal Comandante Gaetano Frattini, a seguito di un’ispezione delle attività commerciali presenti nella zona.

Nel primo caso, il titolare di un bar è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per violazione dei sigilli e il suo manufatto, una pedana di 24 metri quadrati con tavoli, sedie e ancore al suolo, è stato sottoposto a sequestro penale per invasione e danneggiamento di suolo pubblico.

L’uomo, in precedenza, aveva già occupato abusivamente suolo pubblico senza autorizzazione. L’area era stata dissequestrata temporaneamente su richiesta del titolare per il ripristino dello stato dei luoghi, ma dopo un successivo controllo è stato accertato che aveva realizzato un manufatto chiuso su quattro lati, ancorato al suolo e composto da travi di alluminio e tendoni di plastica. All’interno erano presenti tavoli, sedie, impianti di illuminazione e di riscaldamento.

    Il manufatto, considerato un’ulteriore superficie a servizio dell’attività di somministrazione, è stato nuovamente sequestrato e il titolare deferito all’autorità giudiziaria per violazione dei sigilli e per la realizzazione del manufatto senza autorizzazione.

    Stessa sorte è toccata al titolare di un ristorante che aveva realizzato una struttura di 30 metri quadrati con tavoli, sedie, impianti di illuminazione e riscaldamento, creando un vero e proprio aumento di volumetria senza alcuna autorizzazione.

    Anche in questo caso, la struttura è stata sequestrata e il titolare deferito all’autorità giudiziaria.

    I due casi mettono in luce la piaga degli abusi edilizi e delle occupazioni illegali di suolo pubblico a Napoli, un problema che le autorità cittadine stanno cercando di contrastare con decisione.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Stupri a Caivano, il gip dispone il rito immediato per i 7 minorenni

    Il gip del tribunale dei minorenni di Napoli, Umberto Lucarelli, ha accolto le richieste della procura e disposto il giudizio immediato per i 7...

    Incendio in una palazzina a Salerno: un ferito e residenti evacuati

    Nel primo pomeriggio a Salerno si è verificato un incendio in una palazzina a due piani situata in via Irno, con conseguente evacuazione degli...

    Maxi-risarcimento da 190mila euro ad un lavoratore esposto all’amianto

    L’avvocato Domenico Carotenuto: «La Giustizia italiana si è dimostrata attenta e imparziale nella gestione di questa vicenda»

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    Ucciso a Lettere il boss dei narcos dei Monti Lattari: Ciro Gargiulo ‘o biondo

    Pranzo con il piombo, anzi con i proiettili di fucile per il boss dei narcos dei Monti Lattari, Ciro Gargiulo detto ciruzzo o' biondo....

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE