Oroscopo di oggi 14 aprile 2024

Mafia a Bari, ingerenza nelle elezioni comunali del 2019: 137 indagati

SULLO STESSO ARGOMENTO

La Polizia di Stato ha eseguito 137 misure cautelari nell’ambito dell’operazione “Codice interno”, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bari.

L’operazione ha colpito l’organizzazione mafiosa Parisi-Palermiti, sgominandone le attività criminali.Le persone coinvolte sono accusate di reati gravi, tra cui estorsioni, porto e detenzione di armi da fuoco, traffico di droga, turbata libertà degli incanti, estorsione in ambito sportivo, tutti aggravati dal metodo mafioso, e ingerenza elettorale politico-mafiosa.

L’indagine ha documentato la pericolosità del clan Parisi-Palermiti, che ha imposto il suo potere in diversi settori della vita sociale, amministrativa ed imprenditoriale di Bari.



    Le intercettazioni hanno registrato cerimonie di affiliazione al clan secondo il rituale ‘ndranghetista, estorsioni, possesso di armi da fuoco e l’ingerenza del clan nel calcio, con l’alterazione di due partite nei campionati di Promozione e Eccellenza 2017/2018.

    Nel corso delle indagini sono state sequestrate 30 armi da fuoco, droga, denaro e arrestate persone in flagranza.

    Le dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia hanno corroborato le accuse, descrivendo la guerra di mafia a Japigia del 2017 con tre omicidi.Sono stati sequestrati beni per un valore di circa 20 milioni di euro, tra cui immobili, quote societarie, auto e beni di lusso.

    Il Tribunale ha disposto il sequestro di un complesso immobiliare intestato a un ex consigliere regionale, arrestato, e a sua moglie, consigliere comunale ai domiciliari.

    Alcuni membri del clan erano inseriti in una società partecipata del Comune e in una nota azienda di automotive, per le quali è stata disposta una misura non ablativa.

    L’operazione “Codice interno” è un duro colpo alla mafia barese e rappresenta un importante passo avanti nella lotta contro la criminalità organizzata.


    Articolo offerto da Emmerre Auto - Torre del Greco
    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Salerno, picchia la compagna e la sorella: arrestato 42enne

    Un uomo di 42 anni è stato arrestato dai carabinieri a Santa Marina, provincia di Salerno, per aver maltrattato la compagna e la sorella di quest'ultima. Durante una lite in casa, l'uomo ha picchiato la compagna di 43 anni, causandole diverse contusioni, e ha aggredito anche la sorella della donna,...

    Avellino, banditi fanno esplodere il bancomat di Bper

    Colpo dei bombaroli del bancomat ad Avellino. Ignoti stamane poco prima che albeggiasse hanno fatto esplodere un ordigno allo sportello bancomat esterno della Bper di Corso Kennedy E' accaduto intorno alle 5.10. Il forte fragore e l'allarme non hanno fatto desistere i banditi dal portare a termine il loro colpo....

    Arzano, ladri scassinano il Gio’s drink: il titolare pubblica il video

    Arzano - Ladri a volto scoperto sfidano lo Stato e derubano il “Gio’s drink” h24 di via Napoli. Commerciante per protesta pubblica i video sui sociali. Ancora assalti, ancora furti che non sembrano minimente fermarsi in una città ormai fuori controllo. L’amara sorpresa la mattina presto quando arrivando davanti all’ingresso,...

    Napoli, danni all’auto di don Luigi Merola: “La camorra ci vuole sfrattare”

    Vetro dell'auto distrutto e lampeggiante rubato: questa mattina don Luigi Merola ha trovato la sua auto di servizio danneggiata. Il sacerdote, da anni impegnato nella lotta alla camorra, ha denunciato l'accaduto sulla pagina Facebook della sua fondazione "'A voce d'e creature". Un messaggio intimidatorio? Secondo don Merola, l'episodio è da...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE