Calzona: “Ci manca la cattiveria”

Sequestro immobili abusivi a Castellabate e Montecorice

SULLO STESSO ARGOMENTO

I Carabinieri del Nucleo Parco di Castellabate hanno proceduto al sequestro di un manufatto destinato ad abitazione, situato in un’area di particolare valore ambientale all’interno della perimetrazione definitiva del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni.

Il manufatto, ottenuto dalla chiusura di una tettoia in legno priva di regolare autorizzazione edilizia, consiste in una struttura di circa 8,20 metri per 4,30 metri, realizzata con blocchi di calcestruzzo, suddivisa internamente e coperta con pannelli coibentati, ed è poggiante su una platea di cemento.

Un uomo è stato denunciato alla Procura di Vallo della Lucania per essere stato identificato come responsabile delle opere abusive.



    Inoltre, su disposizione della Procura di Vallo della Lucania, i militari del Nucleo Carabinieri Parco di Castellabate e del Reparto Carabinieri Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni hanno eseguito a Montecorice il sequestro preventivo di tre immobili costituiti da due edifici ad uso residenziale e un terreno su cui era stata realizzata una platea in calcestruzzo armato con sopra una casa smontabile in PVC e un porticato in ferro.

    Queste strutture si trovavano anch’esse all’interno della perimetrazione definitiva del Parco nazionale del Cilento e in zona agricola.

    Le indagini, condotte con la collaborazione dell’Ufficio Tecnico Comunale, hanno accertato che le opere realizzate da quattro soggetti appartenenti allo stesso nucleo familiare violavano la normativa edilizia, paesaggistica, ambientale e antisismica, causando un’alterazione significativa e permanente del territorio con l’intento di realizzare abusivamente una lottizzazione di terreni agricoli.

    Ai proprietari degli immobili sono state contestate ipotesi di reato relative ad abusi edilizi e paesaggistici in un’area di notevole valore ambientale. Durante le indagini è stata anche accertata la falsità ideologica nella richiesta di regolarizzazione di una delle strutture abusive, commessa da un tecnico incaricato.


    Articolo offerto da Emmerre Auto - Torre del Greco
    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Napoli, danni all’auto di don Luigi Merola: “La camorra ci vuole sfrattare”

    Vetro dell'auto distrutto e lampeggiante rubato: questa mattina don Luigi Merola ha trovato la sua auto di servizio danneggiata. Il sacerdote, da anni impegnato nella lotta alla camorra, ha denunciato l'accaduto sulla pagina Facebook della sua fondazione "'A voce d'e creature". Un messaggio intimidatorio? Secondo don Merola, l'episodio è da...

    Napoli, spacciava ecstasy al rione Vasto: arrestato giovane gambiamo

    Nel corso della scorsa notte, durante un servizio di controllo del territorio in via Federico D'Aragona, nel rione Vasto, gli agenti del Commissariato Vasto-Arenaccia hanno notato un individuo che, in cambio di denaro, ha trasferito qualcosa a un'altra persona che si è poi allontanata rapidamente. I poliziotti sono intervenuti immediatamente...

    Ritrovato a Napoli Antonio Scatozza, il parrucchiere scomparso da ieri da Marano

    Antonio Scatozza, il parrucchiere 48enne di Marano, è stato ritrovato nel centro di Napoli dopo la sua scomparsa. La conferma è giunta dai familiari e dai carabinieri che stavano seguendo il caso. Antonio sembra essere in buone condizioni. È stato ritrovato nel centro di Napoli La scomparsa di Antonio Scatozza, residente...

    Campi Flegrei, 90 scosse da stamane. L’Osservatorio vesuviano: “Niente panico”

    Nessun allarme, lo sciame sismico che ha interessato i Campi Flegrei questa mattina rientra nella normale dinamica bradisismica in atto da gennaio. Lo ha riferito il direttore dell'Osservatorio Vesuviano, Mauro Di Vito. Dalle 9:43 di questa mattina, l'Osservatorio ha registrato circa 90 scosse, di cui tre con magnitudo superiore a...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE