Secondigliano, 88enne esce di casa per una passeggiata e viene aggredito da una baby-gang per “gioco”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Lo scorso sabato sera un anziano di 88 anni è stato aggredito e spinto da un gruppo di ragazzini. A Secondigliano.

I baby criminali gli hanno prima sfilato il cappello, per deriderlo, per schernirlo e umiliarlo, poi lo hanno aggredito, spintonandolo e facendolo rovinare al suolo. Per fortuna, è stato soccorso da alcuni passanti che hanno chiamato il 118 ed è stato quindi condotto in ospedale. L’anziano ha riportato un trauma cranico e facciale.

A denunciare l’accaduto è la figlia dell’uomo in un post pubblicato su Periferiamonews. A causa dell’ingente quantità di sangue che gli fuoriusciva dal naso, i passanti hanno allertato un’ambulanza. Refertato, la vittima ha riportato un trauma cranico e facciale. Di seguito il racconto dell’episodio:

    “Ieri sera, intorno alle 19:00 mio padre, 88 anni, stava camminando sul corso Secondigliano. Solitamente io o mio fratello lo accompagnamo durante le passeggiate. Ieri però mi sono avviata prima. Intorno alle 19:10 ricevo una chiamata da una ragazza che mi avvisava che mio padre era stato aggredito e spinto da un gruppo di ragazzini, all’altezza del civico 224 e che, data la situazione, avevano chiamato un’ambulanza perché perdeva troppo sangue dal naso. Mio padre ha riportato un trauma cranico e facciale. Vorrei ringraziare le persone che lo hanno soccorso, che non lo hanno lasciato fino all’arrivo dell’ambulanza e di noi familiari e vorrei ringraziare la persona che mi ha fatto il nome di uno di questi delinquenti. Faremo denuncia ovviamente, ma essendo minorenni suppongo che non pagheranno nulla”.

    “Aggredire e picchiare qualcuno per divertimento è un ‘azione disumana, vergognosa, vigliacca. Farlo nei confronti di una persona anziana dimostra quanto disprezzo questi delinquenti provino per il prossimo e la vita umana. Rischiano di uccidere per farsi due risate, per passare il tempo. Sono pericolosi e vanno fermati, per questo chiediamo per loro condanne esemplari anche se minorenni. ”-commenta il deputato dell’alleanza Verdi-Sinistra Francesco Emilio Borrelli- “Proprio su questo punto ci battiamo da anni. Serve una riforma della giustizia minorile. Troppi giovani criminali anche quando compiono azioni gravissime se la cavano troppo facilmente. E la giustizia dov’è?”



    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    telegram

    A Calvizzano insegue la moglie armato di coltello, ruba uno scooter e va a casa dei cognati: arrestato

    Un episodio di violenza domestica sfociato in rapina e violazione di domicilio è avvenuto questa mattina nel Napoletano, con l'arresto di un uomo di 49 anni. Tutto è iniziato in un appartamento a Calvizzano, dove il 49enne ha aggredito la moglie di 50 anni durante una lite. La donna è riuscita...

    Caso Inter, Zhang si scaglia contro Oaktree: “Subite minacce legali, a rischio stabilità del club”

    Il presidente dell'Inter, Steven Zhang, ha affrontato in una nota ufficiale le speculazioni sulla stabilità finanziaria del club: "Gli anni 2020 e 2021 sono stati indimenticabili per la nostra generazione, poiché la pandemia globale ha cambiato profondamente molti aspetti della nostra vita," ha scritto. Nonostante le difficoltà, l'Inter ha continuato...

    CRONACA NAPOLI