I CONTROLLI

Mancata differenziata e abbandono rifiuti, raffica di sanzioni ad Arzano

SULLO STESSO ARGOMENTO

Raffica di sanzioni a condomini per mancata differenziata e abbandono rifiuti. Denunciati anche due commercianti. I controlli a tappeto degli uomini della polizia locale di Arzano, diretta dal colonnello Biagio Chiariello, hanno consentito di individuare diversi trasgressori ed incivili che insozzano giornalmente le strade non effettuando la raccolta differenziata e, sanzionando per la mancata differenziata diversi condomini con l’emissione di oltre 20 verbali.

Contestazioni notificate a diversi condomini e accertando in due casi anche l’immissione abusiva degli scarichi in fogna da parte di commercianti in violazione del codice dell’ambiente. Un piano preciso e dettagliato quello messo in campo dalla polizia locale per stanare gli inquinatori ma serve la collaborazione dei cittadini.

Per gli innumerevoli compiti da espletare quello posto in essere, e non è l’unico, è il frutto di attività di pochi uomini versando in carenza di organico in quanto la norma prevede 57 unità sui 18 effettivi in servizio, di cui alcuni non operativi ed esentati dai servizi esterni. Ma nonostante tutto, è il momento della tolleranza zero, tanto che il Comando Polizia municipale ha programmato una serie di interventi a tutela del decoro urbano.

I controlli riguarderanno i terreni incolti, le siepi che invadono i marciapiedi, l’abbandono indiscriminato e il conferimento irregolare dei rifiuti, il rispetto dei parchi e delle aree verdi, ma anche delle norme sulla conduzione dei cani. E per farlo oltre alle pattuglie ambientali per le vie della città, ampio ricorso al sistema di videosorveglianza che a breve, almeno da quanto trapela dall’amministrazione comunale, potrebbe partire. Le regole ci sono da tempo e sono note ma a volte mancano le più elementari regole di buona educazione.

g.b.

@riproduzione riservata




LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui


LEGGI ANCHE

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE