Kimberly Bonvissuto scomparsa da lunedì, l’appello del padre

SULLO STESSO ARGOMENTO

Kimberly, la ventenne di Busto Arsizio scomparsa da lunedì scorso, è ancora introvabile. Il padre, Mariano Bonvissuto, lancia un appello alla figlia: “Se mi stai ascoltando, accendi il telefono. Chiamaci, facci sapere che stai bene. Stiamo morendo; qualunque cosa sia successo la affronteremo e la supereremo insieme. Ma ti prego facci sapere che stai bene: torna a casa”.

Bonvissuto è arrivato in via Cellini, a Busto Arsizio, dove la figlia vive con la madre Graziana, per lanciare un appello alla figlia. Kimberly è uscita di casa lunedì scorso, 20 novembre, solo con il telefono e il caricabatterie. Da allora non si hanno più sue notizie.

Il padre della ragazza è disperato: “Stiamo vivendo ore devastanti. Soprattutto visto quello che è successo soli pochi giorni fa”. Bonvissuto fa riferimento all’omicidio di Giulia Cecchettin, la 22enne di Vigonovo uccisa dall’ex fidanzato Filippo Turetta.

Il padre di Kimberly ha anche ricevuto delle telefonate con delle segnalazioni: “Spero che siano segnalazioni fatte in buona fede e non per portarci fuori strada. Nel caso, abbiamo già riferito tutto agli inquirenti, chi lo ha fatto se ne assumerà la responsabilità”.

Sulla scomparsa di Kimberly, la polizia di Stato di Busto sta indagando a tutto campo. Gli inquirenti hanno escluso la pista che portava a Napoli, dove Kimberly conosce un ragazzo con il quale ha avuto contatti sui social. La procura ha aperto un fascicolo contro ignoti, l’inchiesta è coordinata dal pubblico ministero Susanna Molteni.La speranza è che Kimberly torni presto a casa sana e salva.

@riproduzione riservata



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

I piatti della Quaresima a Napoli alla trattoria e pizzeria “Ieri,Oggi, Domani”

Nel nome dei piatti della Quaresima a Napoli, la trattoria e pizzeria “Ieri,Oggi, Domani”, con il suo patron Pasquale Casillo, ha dedicato un momento...

Arrestato a Capodichino boss latitante di Taranto: stava fuggendo in Spagna

Giuseppe Palumbo, un boss latitante di 35 anni della città di Taranto, è stato arrestato dalle forze dell'ordine al momento in cui stava per...

Minaccia di gettarsi nel vuoto per evitare l’arresto a Sant’Angelo dei Lombardi

Una mattinata movimentata a Sant'Angelo dei Lombardi, in provincia di Avellino, si è conclusa fortunatamente senza conseguenze, quando un uomo di 63 anni ha...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE