Filippo Turetta atterrato a Venezia, barba incolta e silenzioso

SULLO STESSO ARGOMENTO

E’ atterrato intorno alle 11,30 con l’aereo Militare che lo ha riportato in Italia dalla Germania, Filippo Turetta il giovane accusato dell’omicidio della sua ex fidanzata Giulia Cecchettin.

Tuta e scarpe da ginnastica, giubbotto blu e barba incolta. Silenzioso, rassegnato e dimesso, completamente disinteressato a quello che gli stava accadendo intorno. Nessun riferimento a quanto accaduto.

A bordo del Falcon, dell’aeronautica militare che lo ha portato a Venezia, scortato dagli uomini del servizio Scip che hanno curato il trasporto del giovane., Fiulippo Turetta è apparso quasi assente a se stesso.

    Dopo essere atterrato in anticipo di un’ora rispetto al previsto a bordo del Falcon 900 dell’Aeronautica militare, Filippo Turetta è stato portato negli uffici della polizia aeroportuale per la notifica dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

    Dopo questo necessario passaggio, i responsabili dello Scip, il servizio di cooperazione internazionale italiano, consegneranno Turetta ai carabinieri di Venezia per il trasferimento nel carcere di Verona. Presenti poliziotti, carabinieri e Guardia di Finanza.

    @riproduzione riservata




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    LEGGI ANCHE

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE