Maxi truffa ad anziana per 200mila euro: arrestati a Genova due napoletani

SULLO STESSO ARGOMENTO

Due napoeltani, Rosario Iengo e Luigi Tancredi, di 66 e 18 anni sono stati arrestati ieri pomeriggio a Genova con l’accusa di truffa aggravata.

I due uomini sono stati fermati dalla polizia dopo che un agente ha notato un’auto sospetta che si allontanava a tutta velocità dal centro città. Dall’auto è sceso un uomo che ha gettato una borsa in un cestino.

L’uomo è stato fermato dagli agenti e trovato in possesso di gioielli di grande valore e sterline d’oro, nonché di alcuni documenti appartenenti a una donna di 86 anni.

Nel frattempo, un’altra pattuglia di polizia ha fermato il conducente dell’auto, che era in procinto di lasciare la città.

Contattata la proprietaria dei documenti, è emerso che i due uomini l’avevano truffata in due distinti momenti. La mattina, dopo averle telefonato, si erano presentati a casa sua facendosi consegnare oltre 7mila euro in contanti e l’oro che aveva nell’abitazione. I soldi, le avevano detto, sarebbero serviti a fare uscire dal carcere il figlio dietro cauzione.

Quando i due hanno capito che l’anziana era molto benestante, non si sono accontentati. Le hanno detto che servivano altri soldi e l’hanno convinta ad andare in banca, dove l’86enne ha svuotato la cassetta di sicurezza che conteneva 260 sterline d’oro e gioielli di grande valore.

I due uomini sono stati arrestati e messi a disposizione della procura di Genova. L’anziana ha ricevuto indietro tutti i suoi beni.

La tecnica del “finto incidente”

La tecnica utilizzata dai due truffatori di Napoli è nota come “finto incidente”. I truffatori si presentano a casa della vittima, solitamente una persona anziana, e le raccontano di aver avuto un incidente e di aver bisogno di soldi per pagare le spese mediche o legali. La vittima, presa alla sprovvista, si lascia convincere a consegnare i soldi.

Un appello alla cittadinanza

La polizia invita la cittadinanza a prestare attenzione a questo tipo di truffe e a non fidarsi di persone che si presentano a casa propria con richieste di denaro.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

telegram

LIVE NEWS

Riciclaggio a Firenze, l’avvocato: “Pino Taglialatela estraneo”

Giuseppe Taglialatela, ex portiere del Napoli, noto come "Batman"...
DALLA HOME

Riciclaggio a Firenze, l’avvocato: “Pino Taglialatela estraneo”

Giuseppe Taglialatela, ex portiere del Napoli, noto come "Batman" e Alessandro Bigi, presidente dell'Ischia Calcio, sono tra gli indagati per un'inchiesta della Procura antimafia di Firenze su un presunto giro di riciclaggio di denaro. Secondo gli inquirenti, Bigi e Kamami, un albanese di 40 anni, sarebbero i capi di un'organizzazione...

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE