Mestre: almeno 21 morti dopo la caduta di un pullman da un cavalcavia

SULLO STESSO ARGOMENTO

Una tragedia senza precedenti si è verificata a Mestre, dove un pullman è precipitato da un cavalcavia, provocando almeno 21 morti e 18 feriti.

La scena che si è presentata è stata apocalittica: il pullman è finito sulla strada sottostante, prendendo fuoco e intrappolando i passeggeri tra le lamiere accartocciate.

Le vittime di questo terribile incidente sono di diverse nazionalità, tra cui cittadini ucraini, tedeschi, francesi e croati. L’autista, di nazionalità italiana, è purtroppo risultato tra le vittime.

    Le prime ipotesi sulle cause dell’incidente indicano un possibile malore del conducente, ma la dinamica dello schianto è ancora oggetto di indagini approfondite.

    Dai primi rilievi effettuati sul luogo dell’incidente, è emerso che il pullman è precipitato da oltre dieci metri, dopo aver urtato violentemente la doppia barriera di protezione del cavalcavia.

    Prima di cadere, il veicolo ha sfondato il guard rail di protezione e la barriera in metallo che delimita il passaggio pedonale. Successivamente, si è schiantato rovinosamente tra un magazzino e i binari della ferrovia.

    La comunità di Mestre è in lutto per questa tragedia, che ha segnato profondamente la serata. Le autorità stanno lavorando senza sosta per accertare le circostanze dell’incidente e per offrire supporto alle famiglie delle vittime.

    Una situazione così triste rappresenta un’emergenza di portata nazionale che richiede l’intervento delle massime istituzioni e l’adozione di misure per garantire che simili tragedie non accadano più in futuro.



    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Napoli, l’operaio morto a Capodichino doveva andare in pensione a settembre

    Napoli. Antonio Russo sarebbe dovuto andare in pensione a settembre. Secondo una prima ricostruzione della Filca Cisl all'origine della tragedia ci sarebbe un malfunzionamento del treno che stava portando i tre nel tunnel. Era uno storico iscritto alla Filca Cisl. Il segretario del sindacato, Massimo Sannino:"Era un lavoratore esperto, ben...

    Napoli. Controlli della Polizia locale, sanzioni per occupazione abusiva

    Personale della Polizia Locale di Napoli, appartenente all'Unità Operativa San Lorenzo, ha condotto una serie di controlli sulle occupazioni di suolo pubblico in diverse zone della città. Durante l'operazione, sono stati verificati esercizi commerciali in via Costantinopoli, piazza Museo, via Duomo, via Gianturco, piazza Cavour, via Carlo di Tocco...

    CRONACA NAPOLI