Il boss Ciro Mariano in carcere perché mandante della strage del “Venerdì santo”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Ciro Mariano, il ras dei Quartieri Spagnoli, torna in carcere.

Ciro Mariano, il ras dei Quartieri Spagnoli, è tornato in carcere. Il 68enne, che si era reso protagonista di una clamorosa scarcerazione nel 2018 dopo 31 anni di detenzione, è stato arrestato il 13 ottobre 2023 per scontare una condanna definitiva all’ergastolo.

Con la condanna definitiva di Ciro Mariano, -come riporta Il Roma-il ras dei Quartieri Spagnoli è stato chiuso il cerchio delle indagini sulla strage del Venerdì Santo, avvenuta il 29 marzo 1991 a Sant’Anna di Palazzo. Mariano è stato condannato all’ergastolo per essere stato il mandante dell’eccidio, che costò la vita a tre persone.

La guerra di camorra tra il clan Mariano e una frangia di scissionisti, capeggiata da Salvatore Cardillo e Antonio Ranieri, era iniziata il 24 marzo 1991 con l’omicidio di Ciro Napolitano e il ferimento di Vincenzo Romano, reggente del clan in quanto braccio destro di Ciro Mariano. Per vendetta, il clan Mariano organizzò e attuò la strage del Venerdì Santo, in cui furono uccisi tre uomini che non erano mai stati affiliati alla camorra.

Mariano, che era in carcere al momento dell’agguato, è stato arrestato in esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso dalla Procura generale.

Il 29 marzo del 1991 a Sant’Anna di palazzo furono uccise tre persone mai affiliate alla camorra

L’ordine di carcerazione è stato emesso dalla procura generale di Napoli e notificato agli investigatori della squadra mobile della questura e dei carabinieri del comando provinciale. Mariano è stato prelevato nella sua abitazione ai Cariati e condotto al carcere.

Mariano, soprannominato “il Picuozzo”, è stato uno dei boss più potenti della camorra napoletana. Ha guidato il suo clan per decenni, partecipando a due sanguinose guerre di camorra che hanno devastato i Quartieri Spagnoli. Nel 2018, dopo 31 anni di carcere, era tornato a casa in libertà vigilata.

La sua scarcerazione aveva suscitato grande clamore, con tanto di festeggiamenti da parte di familiari e amici. Tuttavia, nel frattempo sono emerse nuove pendenze giudiziarie, che hanno portato al suo nuovo arresto.

Mariano è sposato con cinque figli e vedovo dall’anno scorso.

 


Torna alla Home

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui


La Giunta comunale ha dato il via libera ai lavori di messa in sicurezza di un settore delle gradinate della Curva B inferiore dello stadio Maradona. Questa decisione è stata presa in seguito al riscontro di alcuni avvallamenti dei gradoni, che hanno evidenziato la necessità di interventi urgenti. Il progetto...
Il Giudice dell'Udienza Preliminare di Salerno ha emesso una condanna di due anni e dieci mesi di reclusione per Salvo Gregorio Mirarchi, 32 anni di Montepaone. Mirarchi è stato ritenuto responsabile delle minacce di morte contenute in una lettera inviata nel gennaio del 2023 alla Procura della Repubblica di Catanzaro,...
Il Barcellona non accetta la sconfitta nel "Clasico" contro il Real Madrid e si prepara a chiedere la ripetizione della partita persa ieri per 3-2. La decisione è stata presa in seguito al controverso gol fantasma di Lamine Yamal, un episodio che potrebbe aver cambiato le sorti del match. Il...
Il Napoli, tra un risultato deludente e l'altro, ha ripreso oggi nel pomeriggio gli allenamenti presso l'SSCN Konami Training Center di Castel Volturno in preparazione del prossimo match di campionato contro la Roma, in programma domenica allo Stadio Maradona alle 18:00. I giocatori si sono concentrati sul campo 2, iniziando...

IN PRIMO PIANO