Vallo della Lucania, studente di 15 anni spara a un’insegnante con una pistola giocattolo

SULLO STESSO ARGOMENTO

Un 15enne studente dell’Istituto tecnico commerciale Enrico Cenni di Vallo della Lucania (Salerno) ha sparato con una pistola giocattolo a una docente di sostegno. L’episodio è avvenuto venerdì mattina, durante una lezione.

La vittima, una donna di 50 anni originaria di Castellammare di Stabia, è stata colpita al braccio e al volto. Per fortuna non ha riportato lesioni gravi, ma solo un po’ di indolenzimento.

Lo studente, che frequenta il secondo anno del corso di Geometra, ha subito nascosto la pistola giocattolo nello zaino di un compagno. Quando l’arma è stata trovata, i genitori del ragazzo incriminato sono stati chiamati a scuola.

    Inizialmente, il minore ha negato di aver portato la pistola in classe, ma le insistenze degli insegnanti hanno permesso di ricostruire l’accaduto.

    Il 15enne ha spiegato di aver portato la pistola a scuola per fare uno “scherzo”, ma la sua versione dei fatti non è stata ritenuta credibile.

    La scuola ha preso provvedimenti disciplinari nei confronti dello studente, che è stato sospeso da tutte le attività scolastiche.

    I carabinieri del Reparto Territoriale di Vallo della Lucania hanno sequestrato la pistola giocattolo e stanno indagando sull’accaduto.

    I rischi di una “challenge pericolosa”

    L’episodio di Vallo della Lucania è solo l’ultimo di una serie di casi in cui degli studenti hanno sparato a un insegnante con una pistola giocattolo.

    Questa “challenge” è diventata molto popolare sui social network, dove vengono pubblicati video di studenti che sparano ai propri professori.

    I rischi di questa pratica sono molto gravi. Anche se le pistole giocattolo sono caricate con pallini di gomma, possono comunque causare lesioni.

    Inoltre, il rischio che un gesto di questo tipo possa degenerare in una tragedia è sempre presente.

    È importante che i genitori e gli insegnanti siano consapevoli di questa pericolosa “challenge” e che prendano misure per prevenirla.



    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    A Marcianise 16enne accoltellato fuori scuola per una ragazzina contesa: arrestati tre giovanissimi

    Fu accoltellato per una ragazzina contesa fuori scuola a soli 16 anni. Accadde  nel novembre scorso a Marcianise all'esterno dell'Istituto scolastico "G.B. Novelli". E stamane i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Marcianise, in collaborazione con la Sezione Operativa della Compagnia di Seregno (Monza-Brianza), hanno eseguito un'ordinanza di custodia...

    Arriva il caldo e ripartono i bollettini del ministero della salute sulle ondate di calore

    Riparte l'attività estiva del Piano Caldo, un'iniziativa finalizzata a prevenire gli effetti negativi del caldo sulla salute, soprattutto nelle persone più fragili. Secondo quanto riportato sul portale del Ministero della Salute, il programma prevede la pubblicazione giornaliera di un bollettino specifico sulle ondate di calore per ogni città, che viene...

    CRONACA NAPOLI