L'ANALISI

Bigon: “Le vittorie cambiano, più delle sconfitte. Ma bisogna avere fiducia nel Napoli”

SULLO STESSO ARGOMENTO

A Radio CRC nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Riccardo Bigon, dirigente sportivo ed ex direttore sportivo del Napoli, che ha parlato del momento degli azzurri, reduci dal ko con la Lazio e il pari con il Genoa e questa sera attesi dal debutto in Champions League contro il Braga.
La Champions può dare la scossa al Napoli? È molto difficile dirlo perché siamo solo ad inizio stagione. In questa fase non è il momento di tirare le somme. La ripresa dopo una stagione esaltante come quella dell’anno scorso sarebbe stata complicata. Non è semplice mantenere le motivazioni e l’adrenalina che avevano accompagnato la stagione scorsa, però è troppo presto. La squadra ha la qualità tecnica e la qualità tattica. Ha tutte le potenzialità per fare bene, quindi un po’ di attesa e pazienza nel vedere come verranno portate avanti le prossime partite. Sicuramente la Champions potrebbe essere un buon inizio per riprendere la strada intrapresa l’anno scorso”.
“L’esperienza mi ha insegnato ad andare avanti un passo alla volta. Aspettiamo la partita di stasera e vediamo che tipo di risposte darà. Ogni partita offre delle indicazioni, aspettiamo quelle di stasera prima di fare qualsiasi tipo di analisi, poi ci sarà il campionato che è molto importante. Il Bologna è una squadra pericolosa, però andrei un passo alla volta lavorando bene sulla partita di stasera e poi sulla base di quello portare avanti per la prossima”.
“Le vittorie cambiano più delle sconfitte. La vittoria è uno di quegli aspetti che nella vita cambia le persone, ma questo non vuol dire che sia cambiato qualcosa per forza in negativo.  Trovo assolutamente prematuro fare qualsiasi tipo di resoconto anche in termini di motivazione. È veramente troppo presto per trarre qualsiasi tipo di valutazione”.
“È un’annata complicata, può starci un momento di diversità, ma questo non vuol dire che non si possano ripetere i successi o le buone cose della stagione scorsa. Bisogna restare fiduciosi per il semplice fatto che è un club che ha dimostrato di saper fare le cose bene. Ci sono le risorse tecniche ma non solo per superare dei momenti meno brillanti. Diamo sostegno e fiducia a chi negli anni ha dimostrato di saper fare le cose bene. 
Diamo tempo e diamolo a chi sa far bene il proprio lavoro. Restiamo fiduciosi”.


Torna alla Home

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Subito al lavoro per costruire il futuro. Giovanni Manna, il nuovo direttore sportivo del Napoli, è arrivato oggi a Castel Volturno per iniziare la ricostruzione dopo una stagione disastrosa. L'obiettivo è chiaro: tornare a lottare per i vertici della classifica e riconquistare l'Europa. Questa...

Prossima Partita

Classifica

IN PRIMO PIANO

Ultime Notizie

Raspadori: “Il mio gol più bello a Torino contro la Juventus, emozioni indimenticabili”

Prosegue il progetto di Betsson Sport con le video interviste ai giocatori del Napoli, e oggi è il turno di Giacomo Raspadori, l'attaccante che ha conquistato il cuore degli appassionati di calcio grazie alle sue prestazioni in campo e alla sua partecipazione alla vittoria dell'Europeo nel 2021 con la nazionale italiana. Raspadori, sempre brillante sia sul campo che davanti alle...