Caserta, ex assessore accusato di aver sottratto materiale dalle scuola: archiviata

SULLO STESSO ARGOMENTO

Non c’e’ stata appropriazione indebita ne’ danneggiamento. Il gip di Napoli, Fabrizio Finamore, quinta sezione penale, ha archiviato la posizione di Valeria Tramontano, assecondando la richiesta del pm Ciro Capasso presentata nell’udienza del 28 febbraio scorso.

L’avvocato Massimo Garofalo ha smontato tutte le ipotesi di reato a carico dell’ex assessore del comune di San Nicola la Strada, nel Casertano, indagata in un procedimento che si era aperto quando era dipendente di una scuola di formazione della sua citta’.

Accuse che venivano mosse a Tramontano dai titolari della scuola che sostenevano che si fosse impossessata di materiale didattico di proprieta’ della scuola, di dati sensibili relativi agli iscritti e di aver distrutto i file presenti sui computer della scuola, per giustificare l’apertura di un’attivita’ concorrente definita clandestina dai sui ex datori di lavoro.



    Tramontano invece ha preso il materiale per distribuirlo agli iscritti della scuola presso la quale lavorava come tutor; i dati degli iscritti poi erano di dominio pubblico consultabili sui siti dedicati ai concorsi; e, secondo i giudici, non si sarebbe configurata l’ipotesi di danneggiamento viste le prove portate dalla Tramontano.

    Quanto alla nascita di una scuola concorrente, Tramontano avrebbe aperto il suo istituto solo dopo la fine del rapporto di lavoro precedente, senza creare alcun elemento di concorrenza non consentita. Non vi e’ poi alcun riscontro circa l’impiego nella scuola di Tramontano del materiale didattico dei suoi accusatori.

    Risultata farlocca anche l’accusa della clandestinita’: il giudice evidenzia, infatti che tale fattispecie non e’ configurabile in quanto l’attivita’ della scuola di Tramontano e’ pubblicizzata su Facebook.




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Giugliano, tocca un cavo scoperto: giovane rom di 21 anni muore folgorato

    Un giovane di 21 anni residente nel campo rom di Scampia è morto folgorato, dopo essere stato trasportato senza vita al pronto soccorso dell'ospedale San Giuliano di Giugliano dai suoi amici. Nonostante i tentativi di rianimazione da parte del personale medico, purtroppo non c'è stato nulla da fare. Gli agenti del commissariato di polizia di Giugliano sono intervenuti presso il nosocomio di via Basile e un'indagine sarà aperta per fare luce sulla vicenda. Al momento non...

    Oroscopo di oggi 24 febbraio 2024

    Oroscopo di oggi 24 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete: oggi potresti sentirti particolarmente energico e determinato a raggiungere i tuoi obiettivi. È il momento ideale per mettere in pratica le tue idee e per concentrarti sulle tue passioni. Toro: potresti sentirti un po' confuso riguardo alle tue priorità e ai tuoi obiettivi. È importante prenderti del tempo per riflettere e per capire cosa è veramente importante per te. Gemelli: oggi potresti essere...

    Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

    La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE