Testata a gioco fermo, vittima al pronto soccorso: un calciatore condannato per lesioni

SULLO STESSO ARGOMENTO

Non basta il furore agonistico come giustificazione. Quello che ‘prese’, tra gli altri, Zinedine Zidane quando si scagliò contro Marco Materazzi nella finale mondiale Italia-Francia del 2006.

Testata a gioco fermo durante partita di calcio, condannato

Prendere a testate l’avversario su un campo di calcio è reato di lesioni personali quando, tra le altre cose e come emerso nel caso analizzato prima da un giudice di pace di Macerata e poi dalla Cassazione, il ‘fattaccio’ sia avvenuto “senza che vi sia stato alcuno scontro verbale o litigio con l’imputato nel corso del gioco”.

Sul campo, si legge nella sentenza dei giorni scorsi diffusa dallo studio Cataldi, a gioco fermo un calciatore aveva colpito un avversario con una capocciata di tale violenza da averlo fatto finire al pronto soccorso.



    L’arbitro però non si era accorto dello scontro perché aveva la visuale coperta e non lo ha sanzionato con un cartellino nonostante le proteste dei compagni della vittima. Il mancato ‘rosso’, secondo la difesa dell’imputato, avrebbe dovuto scagionarlo.

    Per il calciatore condannato ammenda di 3mila euro

    Obiezione non accolta dagli ‘ermellini’ che hanno ritenuto “la volontarietà delle lesioni in ragione della fase di gioco fermo” con esclusione che il colpo sia stato “frutto del solo agonismo sportivo”.

    In ogni caso, anche nel corso dell’azione di gioco, la scriminante sportiva “non può certo ricomprendere indiscriminatamente tutto ciò che avvenga in campo, sia pure nei tempi di durata regolamentare dell’incontro”. La testata è costata al calciatore un’ammenda di 3mila euro.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Il valore della cocaina immessa sul mercato avrebbe fatto incassare 25milioni di euro: un duro colpo ai narcos
    Nessun '6' nell'estrazione del Superenalotto di oggi ma centrato un '5+1' da quasi 600mila euro (578.932 euro). Il jackpot per il prossimo concorso sale a 94,4 milioni. Ecco la combinazione vincente: 8 - 12 - 20 - 24 - 45 - 73. Numero Jolly: 4. Numero Superstar: 3 Queste le quote...
    Il prossimo 3 maggio segna una data speciale per tutti i tifosi del Napoli e gli amanti del cinema in Italia. Nei cinema di tutto il paese saranno proiettate anteprime speciali di "Sarò con Te", il film evento diretto da Andrea Bosello e prodotto da Filmauro di Luigi e...
    Il prefetto di Napoli, Michele di Bari, ha emesso una prescrizione che vieta la vendita di biglietti ai residenti nel Lazio per la partita di calcio di serie A tra Napoli e Roma, in programma domenica prossima presso lo stadio Maradona. Questa decisione è stata presa sulla base del...

    IN PRIMO PIANO