Rassegna Teatrale Estiva “Oltre il Giardino” alla Reggia di Portici

Dal 23 giugno al 21 luglio, il Nuovo...

Niente biglietti ai tifosi olandesi per Roma Feyenoord di Europa League

SULLO STESSO ARGOMENTO

Troppo alto il rischio di incidenti, visti anche i precedenti tra le due squadre ed i freschi disordini di Napoli-Eintracht del 15 marzo.

PUBBLICITA

Il Viminale è così orientato a disporre il divieto di vendita dei biglietti ai tifosi olandesi per la sfida tra Roma e Feyenoord del prossimo 20 aprile, partita di ritorno del quarto di finale di Europa League. Si vedrà se questo basterà a dissuadere i sostenitori del club di Rotterdam a stare lontani dalla Capitale.

Scontri Roma Feyenoord, il precedente datato 2015

Il precedente che scotta risale al 19 febbraio 2015 quando i tifosi olandesi misero a ferro e fuoco Roma, in occasione proprio di una partita di Europa League: scontri con la polizia, risse, vetrine di negozi distrutte ed anche la vandalizzazione della fontana del Bernini a piazza di Spagna, la celebre Barcaccia.

La linea delle autorità italiane, dunque, è netta: non ci saranno tagliandi in vendita per i sostenitori del Feyenoord. Così come richiesto anche dal sindaco Roberto Gualtieri, che nei giorni scorsi ha chiamato il ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, per sollecitarlo al divieto di trasferta.

Il match, tra l’altro, aveva spiegato Gualtieri, è in programma alla vigilia dell’arrivo degli ispettori del Bureau international des expositions per la candidatura di Roma all’Expo 2030. E disordini in quei giorni non sarebbero certo il biglietto da visita ideale, è la preoccupazione del sindaco.

Rischio scontri a Roma, c’è chi ha già prenotato viaggio e albergo

Naturalmente, non è detto che la mancanza del biglietto impedisca la calata degli hooligans olandesi nella Capitale: c’è chi ha già prenotato viaggio e albergo. Si è visto con Napoli-Eintracht, con i tedeschi accorsi ugualmente in massa in Italia e protagonisti di violenti scontri in città.

La Uefa, da parte sua, è sempre stata contraria a queste misure, con il presidente Aleksander Ceferin, che aveva definito “intollerabile” il divieto di trasferta ai tifosi della squadra di Francoforte.

Non potendo impedire l’arrivo a Roma di persone dall’Olanda, l’apparato di sicurezza – Roma è ancora in attesa della nomina del prefetto – sarà imponente per scongiurare la guerriglia urbana di 8 anni fa.

Il Feyenoord, peraltro, in questa stagione ha già giocato a Roma: lo scorso 3 novembre in Europa League contro la Lazio. Anche in quel caso venne disposto il divieto di vendita dei tagliandi ai tifosi olandesi e non si registrarono incidenti.

Il 13 aprile è in programma la prima di andata a Feyenoord. Le autorità olandesi al momento non hanno disposto restrizioni nei confronti dei sostenitori romanisti che dunque potranno regolarmente assistere alla partita. Il tam-tam tra le opposte tifoserie lascia comunque presagire la possibilità di scontri.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui



I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE