Libero e Virgilio Mail down, Italionline vuole offrire un ristoro

SULLO STESSO ARGOMENTO

Italiaonline fa sapere di aver completato le operazioni di ripristino di Libero Mail e Virgilio Mail dopo il disservizio della scorsa settimana. La società conferma l’intenzione di fornire un “ristoro all’utenza coinvolta nel disservizio”, con modalità diverse a seconda dei servizi sottoscritti.

Italiaonline rende noto che “si è concluso il processo di ripristino di tutte le funzionalità accessorie delle Libero Mail e Virgilio Mail e anche l’accesso alle email tramite Libero Mail App è da ieri pienamente disponibile per le utenze iOS”.

Questa mattina, a dire il vero, i due servizi hanno mostrato qualche scricchiolio, ma la situazione è tornata rapidamente alla normalità. Quello che purtroppo non è stato normale è quanto avvenuto la scorsa settimana, riconducibile secondo la società a un bug software emerso inaspettatamente con il passaggio a una nuova tecnologia di storage.

    Molti utenti sono giustamente sul piede di guerra, anche perché spesso sono partite IVA che con l’email ci vivono. Inoltre, alcuni pagano anche il servizio per avere determinate funzionalità o caratteristiche, quindi il tema del “rimborso” – o come lo chiama Italiaonline, ristoro – è di primaria importanza.

    In tal senso, la società “conferma l’intenzione di fornire un ristoro all’utenza coinvolta nel disservizio, con modalità diverse a seconda dei servizi sottoscritti. Le tipologie di ristoro saranno comunicate nei prossimi giorni attraverso messaggi recapitati alle caselle email di tutti i nostri utenti”. In poche parole, occhi puntati sulla casella di posta (sempre che… ma basta ironia).

    “A conclusione della vicenda, rinnoviamo le scuse ai nostri utenti e confermiamo che la nostra priorità è stata, dal primo giorno del disservizio, quella di tutelare l’integrità dei dati dei milioni di italiani che da anni sono nostri utenti. Il nostro bene più prezioso”, sottolinea Italiaonline.

    Fonte HWUpgrade


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Il video della violenta aggressione ad Antonio Morra e il pugno che gli ha causato la morte

    Le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza del Mandela Forum la sera di giovedì sono chiare: una discussione,  un pugno e una caduta dalle scale. Così ha perso la vita Antonio Morra, 47 anni, originario di Napoli ma residente a Pistoia: è stato aggredito dopo il concerto dei Subsonica...

    Sciame sismico anche sul Vesuvio, scossa in serata di magnitudo 2.1

    Una domenica bestiale: e non è certo quella cantata anni fa da Fabio Concato. E' quella che hanno vissuto tutti i cittadini dei comuni dei Campi Flegrei e di buona parte della città di Napoli. Poi nei pomeriggio ci si è messo anche il Vesuvio. Perché anche l'area del Vesuvio...

    Nisida, rimossi gli ormeggi abusivi dai fondali

    “Ringrazio la Capitaneria di Porto e l’Autorità di sistema portuale di Napoli per aver coordinato sabato mattina un intervento importante sul litorale di Nisida grazie al quale sono stati rimossi dai fondali diversi ‘corpi morti’ utilizzati dagli ormeggiatori abusivi per ancorare le barche dei loro clienti. Grazie a questa...

    Scampia, droga nascosta nel tubo: arrestato 19enne

    Nel pomeriggio di ieri, durante un servizio di controllo del territorio a Scampia, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno osservato due uomini vicino ai porticati di un edificio in via Annamaria Ortese. I due hanno estratto qualcosa da un tubo cementato nell’asfalto e l'hanno scambiata con una...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE