🔴 ULTIME NOTIZIE :

google news

Sulla rotta di Ulisse, tra psicoanalisi e letteratura. Happening culturale tra Benevento e Roccabascerana

Happening culturale in programma il 17 e 18 dicembre tra Benevento e Roccabascerana

    Sulla rotta di Ulisse, tra psicoanalisi e letteratura. Happening culturale in programma il 17 e 18 dicembre tra Benevento e Roccabascerana.

    Due giorni di happening culturale, organizzati in occasione della presentazione del libro del Professor Guelfo Margherita, psichiatra, psicoanalista S.P.I. e I.I.P.G., “Toccare La America, il viaggio incestuoso di Ulisse dentro il corpo di sua madre”, con incontri e riflessioni che ruoteranno intorno ai temi affrontati nel libro.

    Le discussioni saranno intervallate da esibizioni artistiche, che forniranno spunti e ispirazioni ai protagonisti degli incontri nei gruppi di lavoro.

    Il programma della prima giornata di Sabato 17 dicembre, che avrà come sede la Solot – Compagnia di Teatro Stabile sita a Benevento in Via Appio Claudio 17, prevede i saluti iniziali di Gerardo Canfora, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi del Sannio. Seguiranno le dichiarazioni di interesse dei gruppi organizzatori, con gli interventi di: Angelo Moretti, Presidente della Rete di Economia Civile “Sale della Terra”, Guelfo Margherita di T.I.R.A.M.I.S.U., Team Italiano di Ricerca sulle Attività Mentali degli Insiemi Sistemici Umani, Orietta Occhiuzzi, del Centro Ricerche Psicoanalisi di Gruppo di Napoli, Raffaele Arigliani, Italian Medical Research, Anna Agnese Serenelli, psicologa del Borgo Sociale Regionale di Roccabascerana, Salvatore Marzolo del Collettivo Ponti di Vista, Michelangelo Fetto della Compagnia Teatrale Stabile “Solot” e Lello Campanelli, gruppo musicale “Campanelli e Iscaro”.

    Successivamente ci saranno due esibizioni artistiche: “Sirene In-canto”, un assolo di sax da parte di Vincenzo Saetta e “Assolo di Molly” dal filmato e successive letture dal libro a cura di Anthonyla Bosco.

    I lavori proseguiranno con il Grande Gruppo libero associativo sui linguaggi e sogni elicitati dell’esperienza.
    Poi il momento del pranzo, autogestito dai piccoli gruppi spontanei, con i partecipanti che dialogheranno intorno alla domanda “cosa ci ha lasciato quest’esperienza?”.

    Nel pomeriggio il Prof. Nicola Sguera dialogherà con l’autore del libro, Guelfo Margherita, sui temi Psicoanalisi e Linguaggi contemporanei, come letteratura, arte e musica. Michelangelo Fetto e Tonino Intorcia della Solot si esibiranno in intermezzi recitativi così come Lello Campanelli ed Eduarda Iscaro che faranno degli intermezzi musicali.

    Domenica 18 dicembre, presso la Casa Alloggio “Borgo Sociale Roccabascerana”, la giornata si aprirà con l’avvio del Grande Gruppo, composto dai protagonisti della prima giornata alla Solot, con la costruzione del Setting del Grande Gruppo, l’elaborazione dei temi psicoanalitici di sesso e violenza messi in racconto dal libro e, infine, l’elaborazione del mitologhema sviluppato dal gruppo per l’evento.

    I rituali di saluto, previsti per le 12:30, concluderanno la due giorni di happening culturale.

    L’evento verrà videoregistrato per motivi didattico-scientifici.
    Per info: +39 391 330 90 04

    Per informazioni sull’evento, indicazioni sulla permanenza / pernottamento in loco e per iscrizione all’evento inviare una e-mail a ulissebenevento@gmail.com
    (specificando nome, cognome ed ente di appartenenza)

    Di seguito la descrizione del libro “Toccare la America”:
    Uno stato sognante, tra la risacca e il canto di Nausicaa, invade il cervello di uno psichiatra psicoanalista che rivive la sua biografia nei miti di violenza e sesso sognati da Omero e agiti dai suoi eroi. Con ironica attualità rompiscatole stravolge sia i siti: Capri, Itaca, Troia, Dublino, Utopia, Poona, le Colonne d’Ercole fino all’Ade; che gli eroi: Achab, Simbad, Sherazade, Polifemo, Penelope, Gregor Samsa, Osho Rajneesh, Plinio il Vecchio, magari fino a Perseo e Medusa che studiano Freud per arrivare a Circe. Il tutto in prigionie di isolamenti isolani la salvezza dalle quali può essere solo riposta nella migrazione permanente: dalla propria testa e quella degli altri, usando i piedi e le ali, per entrare e uscire da riti di iniziazione (Guerra, Droga, Verginità, Antropofagia, Trapianti, Tantra, Contagio, Lock Down).

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita