Napoli, condannati i detenuti spacciatori del carcere di Secondigliano

SULLO STESSO ARGOMENTO

Sentenza pesante per i due detenuti del carcere di Secondigliano che lo scorso 20 dicembre furono sorpresi con 79 grammi di hashish e uno smartphone dagli uomini della Polizia Penitenziaria, diretti dal comandante Gianluca Colella, a seguito di una perquisizione.

I due, ristretti nel circuito Alta Sicurezza, “in concorso tra loro detenevano illecitamente ai fini di spaccio 79 grammi di hashish e un telefono cellulare” occultati all’interno della cella.
Il Tribunale di Napoli, su concorde richiesta delle parti ha applicato a R.E. e L.D.A. la pena di 4 anni di reclusione e 4000 euro di multa ciascuno oltre al pagamento delle spese processuali.

Un altro duro colpo alla criminalità organizzata che, sempre più frequentemente, sta cercando di estendere il suo raggio d’azione all’interno delle carceri investendo nel florido e redditizio mercato intramurale della droga e degli smartphone.




LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

Torre del Greco, sequestro beni a revisore contabile: omessa dichiarazione

Nel contesto di un'operazione condotta dal Gruppo della Guardia di Finanza di Torre Annunziata, è stato eseguito un sequestro preventivo di 333.421,03 euro nei confronti di un revisore contabile con studio a Torre del Greco. L'azione è stata autorizzata dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Torre Annunziata su richiesta della Procura della Repubblica. Le accuse a carico del revisore contabile includono dichiarazioni infedeli e omissioni di dichiarazione. L'indagine condotta dalla Compagnia della Guardia...

Sequestro immobili abusivi a Castellabate e Montecorice

I Carabinieri del Nucleo Parco di Castellabate hanno proceduto al sequestro di un manufatto destinato ad abitazione, situato in un'area di particolare valore ambientale all'interno della perimetrazione definitiva del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni. Il manufatto, ottenuto dalla chiusura di una tettoia in legno priva di regolare autorizzazione edilizia, consiste in una struttura di circa 8,20 metri per 4,30 metri, realizzata con blocchi di calcestruzzo, suddivisa internamente e coperta con pannelli...

Nuova giornata di controlli al Parco Verde di Caivano

il Commissariato di Afragola, in collaborazione con il Reparto Prevenzione Crimine Campania, ha condotto controlli a Caivano nel "Parco Verde". Durante l'operazione, sono state identificate 155 persone, oltre a controllare 83 veicoli e contestare una violazione del Codice della Strada. L'attività di controllo del territorio ha coinvolto agenti specializzati ed è stata volta a monitorare e garantire la sicurezza all'interno del parco. Grazie alla sinergia tra le forze dell'ordine coinvolte, è stato possibile garantire un servizio straordinario...

Napoli, il video di sfida allo Stato costa caro a Giusy Valda: arrestata

Due video: due sfide allo Stato. Pur sapendo di non poterlo fare. Era agli arresti domiciliari e da oggi pomeriggio potrà sfoggiare il suo...

Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE