Maltempo in Campania: prorogata l’allerta meteo

SULLO STESSO ARGOMENTO

E’ in vigore sulla fascia costiera di tutta la regione Campania un’allerta meteo per temporali anche intensi con livello di criticita’ Gialla.

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato oggi un nuovo avviso di allerta meteo che proroga fino alle 12 di domani quello attualmente in essere, ad esclusione della zona 2 (Alto Volturno e Matese.

Pertanto, fino alle 23.59 di oggi l’allerta di colore giallo riguarda le zone 1, 2, 3, 5, 6 e 8: zona 1: Piana Campana, Napoli, Isole, area vesuviana; Zona 2: Alto Volturno e Matese; Zona 3: Costiera Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini; Zona 5: Tusciano e Alto Sele; Zona 6: Piana Sele e Alto Cilento; Zona 8: Basso Cilento. Dalla mezzanotte fino alle 12 di domani giovedi’ 17 novembre riguardera’ invece le zone: 1, 3, 5, 6 e 8: zona 1: Piana Campana, Napoli, Isole, area vesuviana; Zona 3: Costiera Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini; Zona 5: Tusciano e Alto Sele; Zona 6: Piana Sele e Alto Cilento; Zona 8: Basso Cilento.

    I temporali di oggi potranno essere intensi e repentini su tutta la fascia costiera, saranno caratterizzati da incertezza previsionale e rapidita’ di evoluzione e potrebbero essere accompagnati da fulmini o grandine e raffiche di vento.

    Dalla mezzanotte la perturbazione si spostera’ prevalentemente sulla fascia costiera centro meridionale. Permane pero’ su tutte le zone indicate il rischio idrogeologico giallo, anche in assenza di temporali e precipitazioni per effetto della saturazione dei suoli.

     



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE