SCAPESTRO presenta ‘Chi se ne va’ il terzo singolo estratto dall’album ‘E’ il bene che res...

SULLO STESSO ARGOMENTO

SCAPESTRO presenta ‘Chi se ne va’ il terzo singolo estratto dall’album ‘E’ il bene che resta’. Una traccia che evolve il cantautorato tipico del musicista e cantante di Castellammare di Stabia.

Dall’album “E’ il bene che resta”, secondo full-lenght del cantautore e multistrumentista Scapestro, è estratto il terzo video-singolo per il brano “Chi se ne va”. Una traccia che evolve il cantautorato tipico del musicista e cantante di Castellammare di Stabia che qui flirta con il desert blues (Mdou Moctar, Bombino, Tinariwen) personalizzandolo e portandolo a nuovi livelli.

“Un vortice caldo di colori, una ruota, un uroboro di movimento che richiama immaginari selvatici.” – Così descrive il brano Scapestro. “L’aridità nel video di “Chi se ne va” è quella materia illuminata dal giallo che è un giallo caldo inviato da un sole intenso. Questo non è altro che una sinestesia: nel video “chi se ne va non ha cuore ne’ dolore” è un sentire malinconico che normalmente avrebbe toni pacati virati su un classico blues ma che qui troviamo in un loop di toni ambrati, gialli, rossi lasciando chi lo guarda in uno stato di quiete, accettazione, sintesi, movimento.”



    Il videoclip di “Chi se ne va” è curato dalla regista Denise Galdo per Guns for bunnies.

    Il nuovo album di Fulvio Di Nocera, meglio conosciuto come Scapestro, è stato registrato, mixato e masterizzato da Fabrizio Piccolo presso gli storici studi Auditorium Novecento di Napoli (ex Phonotype rec.). Nelle nove tracce che compongono la tracklist troviamo illustri collaboratori e collaboratrici come Chiara Carnevale del gruppo Assurd, Antonella Bianco del gruppo Coma Berenices, Jonathan Maurano batterista degli EPO/Fanali/Blindur, Caterina Bianco (Fanali/Tropico/Passione tour next generation) e il pianista Giosi Cincotti.

    Biografia

    Scapestro, nome d’arte del cantautore napoletano Fulvio Di Nocera, già conosciuto come bassista e contrabbassista; co-fondatore della band napoletana jungle-drum’n’ bass Polina attiva alla fine degli anni ’90 e riconosciuta da pubblico e critica come una delle realtà più interessanti e innovative del momento.

    Dal 2000 al 2008 è il bassista dei Bisca, storica band napoletana, e dal 2004 entra a far parte della band dal respiro internazionale Songs for Ulan; vanta inoltre numerose collaborazioni in studio e live con 24 Grana, Francesco di Bella, Pennelli di Vermeer, Epo, Assurd, Rione Junno e molti altri.

    Nell’estate del 2015 realizza come Scapestro il suo primo singolo “Vado per un po’” con l’etichetta Nut Label e il videoclip dello stesso realizzato dal “Creacose” con la collaborazione di Francesco Galdo e Denise Galdo.
    A giugno 2018 pubblica per l’etichetta SoundFly con distribuzione SELF il suo disco di debutto “Shurhùq“.
    Nel settembre del 2018, in esclusiva per Repubblica TV, il nuovo videoclip “Sempre uguale” con la regia di Stefano Cormino. A giugno 2019, in occasione del primo anno dall’uscita di Shurhùq, il nuovo videoclip “Essere di Luce” con la collaborazione di Denise Galdo e della illustratrice Sonia Giampaolo.

    Nel 2020 reinterpreta e pubblica in versione digitale due omaggi a due grandi artisti della scena musicale italiana:
    “Donna di Nessuno” di Fred Buscaglione, realizzando un videoclip in uscita esclusiva con IlMattino.it in occasione della festa della donna e “La ballata del marinaio” di Luigi Tenco.
    Nel luglio 2021 presenta il suo nuovo singolo “Non c’è tempo per amarsi” e il 29 aprile 2022 il nuovo singolo “ È il bene che resta “ che anticipa il secondo lavoro discografico dal titolo omonimo che viene pubblicato per l’etichetta napoletana SoundFly. Ad accompagnarlo dal vivo la percussionista-cantante Chiara Carnevale (Assurd) e alla tastiera e alla chitarra elettrica Antonella Bianco (Coma Berenices).




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Lavori di raddoppio della Strada Statale Telesina: avviata la progettazione esecutiva

    La progettazione esecutiva del primo lotto dei lavori di raddoppio della Strada Statale 372 "Telesina" è stata consegnata oggi dalla Anas alla società vincitrice della gara. Questo intervento prevede la realizzazione di 4 corsie tra lo svincolo di San Salvatore Telesino e quello di Benevento. Secondo quanto comunicato dal Mit, l'impresa incaricata dovrà completare la progettazione entro il mese di agosto, in modo da poter avviare i lavori nell'autunno prossimo. Questa arteria rappresenta un collegamento fondamentale...

    L’Orientale Napoli lancia un nuovo canale WhatsApp

    L'Università degli Studi di Napoli "L'Orientale" ha inaugurato il suo canale ufficiale su WhatsApp, diventando uno dei primi Atenei italiani a farlo. Questo canale sarà dedicato alla condivisione di iniziative aperte a tutti, non solo agli studenti, e di tutte le novità legate alle attività accademiche dell'istituto. Gli iscritti potranno interagire e commentare utilizzando le classiche reazioni ed emoji, con il vantaggio che il numero di telefono non sarà visibile al proprietario del canale, garantendo così...

    Lo Stato si riappropria degli spazi pubblici occupati abusivamente ai quartieri Spagnoli.

    Gli agenti del Commissariato Montecalvario, insieme alla Polizia Locale e al personale della Napoli Servizi, hanno infatti, effettuato controlli e operazioni di rimozione di ostacoli nella zona dei Quartieri Spagnoli di Napoli. Durante l'intervento, che mirava a garantire la libera circolazione nelle aree pubbliche, sono stati rimossi diversi elementi tra cui paletti, barriere, fioriere, sedie, una pedana in legno, dissuasori, un mobile e un boiler. In particolare, sono stati tolti 104 paletti, 3 barriere new jersey,...

    Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

    La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE