Napoli, detenuto morto a Poggioreale. Le accuse del Garante

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli.“Luigi, 56 anni, e’ morto, probabilmente per infarto, nella prima mattinata di oggi nel carcere di Poggioreale.

Ho incontrato in mattinata i suoi quattro compagni di cella del reparto Livorno che mi hanno raccontato dei suoi dolori, da giorni, dolore al braccio, vomito, degli interventi fatti dal medico di turno in nottata. Ma perche’ non e’ stato chiamato il 118 visto che c’erano tutti i sintomi di un preinfarto?”.

E’ la testimonianza del garante campano dei detenuti Samuele Ciambriello a proposito dell’ennesima morte in carcere.

    “Dall’inizio dell’anno – ricorda Ciambriello – in Campania ci sono state sei morti per malattia e da accertare e cinque suicidi. Invoco piu’ sforzi ed interventi concreti per migliorare le condizioni di vita nelle carceri, a partire dalla sanita’ penitenziaria, Intercettando il disagio, gli eventi sentinella, i problemi sanitari prima che accada l’irreparabile”.

    Gli fa eco Pietro Ioia, garante comunale di Napoli: “Il sovraffollamento e la precarieta’ della situazione igienica sanitaria sono le costanti della vita in carcere a Poggioreale. Lo Stato non garantisce gli standard minimi di dignita’ ed assistenza sanitaria.” Il corpo del detenuto e’ stato portato al Policlinico per l’autopsia, il magistrato di turno ha sequestrato la sua cartella clinica.

    “C’e’ un allarme silenzioso e silenziato – conclude Ciambriello – sulle morti in carcere e di carcere. Ogni diversamente libero ha alle spalle qualcosa di unico, per questo la pena non deve dimenticare l’unicita’ di ciascuno. Per il carcere occorre fare di piu’ e fare presto”. 



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    ‘L’Italia ha paura del mare’, presentazione del libro di Francesco Maselli a Scafati

    Sabato 2 marzo, alle ore 18.00, presso la Casa del Popolo di Scafati (Piazza Vittorio Veneto), presentazione del libro di Francesco Maselli, corrispondente dall’Italia...

    Ritardi fino a 110 minuti per i treni dell’Av sulla tratta Napoli-Roma

    I treni della linea Alta Velocità sulla tratta Napoli-Roma stanno registrando ritardi fino a 110 minuti a causa di un guasto, come riportato da...

    Napoli, chiede scusa in aula e vuole risarcire il motociclista che investì e uccise Elvira Zibra sul Lungomare

    Processo al motociclista napoletano Gianluca Sivo accusato di omicidio colposo per la morte di Elvira Zibra, investita mentre era in sella alla sua moto...

    Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

    Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE