Forcella si affida alla lettura per il cambiamento

SULLO STESSO ARGOMENTO

Forcella si affida alla lettura per il cambiamento. Mercoledì 28 settembre ore 10.30 , la presentazione dei progetti nel cortile del plesso scolastico Annalisa Durante

Sono 3 i progetti che saranno presentati il prossimo 28 settembre alle 10:30 nel cortile del plesso scolastico Annalisa Durante di Forcella: “La Napoli-Bari della Lettura”, “Leggere a Forcella” e “Il Polo d’infanzia per la lettura 0-6”, percorsi integrati sull’educazione e la pratica della lettura, destinati ad attivare un cambiamento culturale e sociale nel quartiere, sotto la spinta dell’azione rigeneratrice avviata in memoria di Annalisa Durante, vittima innocente di camorra.

A sostenere i progetti sono il Cepell – Centro per il Libro e la Lettura del Ministero della Cultura e la Fondazione Banco di Napoli, che hanno inteso premiare le proposte delle associazioni Donne di Carta ed Annalisa Durante ed il lavoro svolto da quest’ultima nell’animazione del Patto Locale per la Lettura “Reading Forcella” e nel coinvolgimento crescente della cittadinanza.



    Numerose le presenze attese: dall’assessora all’istruzione e alla famiglia del Comune di Napoli Maura Striano ai presidenti delle Municipalità 2 e 4 Roberto Marino e Maria Caniglia, dalla responsabile del Cepell per la promozione della lettura per l’infanzia Amalia Maria Amendola al segretario generale della Fondazione Banco di Napoli Ciro Castaldo e all’on. Paolo Siani, pediatra e vicepresidente dell’ultima commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza. Il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi ha fatto pervenire un messaggio di sostegno.

    Ad illustrare il programma di formazione “La Napoli-Bari della lettura” saranno Teresa Lucente, Giovanna Marrone e Silvia Bazzocchi dell’associazione Donne di Carta, un percorso di educazione alla lettura per l’infanzia che a Forcella sarà rivolto agli insegnanti, ai bibliotecari, agli operatori e ai genitori dei bambini del quartiere. A presentare gli altri due progetti sarà Giuseppe Perna, presidente dell’associazione Durante, che porrà l’attenzione sulla nascita del primo Polo per la lettura 0-6 nella città di Napoli, destinato ad integrare e coinvolgere gli operatori e i genitori dei bambini frequentanti i nidi comunali e le scuole dell’infanzia del territorio, quale parte integrante del più ampio progetto di lettura che coinvolgerà i ragazzi del quartiere fino all’età dell’obbligo scolastico, con la partecipazione delle famiglie e la costituzione del “Club dei lettori responsabili di Forcella”.

    A condividere l’impegno per il raggiungimento degli obiettivi progettuali saranno i dirigenti scolastici Stefania Colicelli dell’I.C. Adelaide Ristori, Antonia Marino dell’I.C. Bovio-Colletta, Giuliana Zoppoli dell’I.C. Campo del Moricino e Luciano Maria Monaco dell’I.C. Paolo Borsellino.

    “La lettura rende liberi ed educa alla responsabilità – ha dichiarato Giuseppe Perna – ma per soppiantare le armi della violenza con i libri è necessario un lungo percorso che sappia coinvolgere tutta la comunità. Per questo motivo le attività di lettura si terranno nelle scuole, nelle biblioteche, nei teatri, ma anche nelle case, nelle chiese, per strada e persino nei ristoranti”.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Oroscopo di oggi 23 aprile 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete (21 marzo - 19 aprile): La Luna in Acquario potrebbe farvi sentire un po' inquieti oggi. Potreste riscontrare qualche difficoltà nei rapporti interpersonali. Evitate di prendere decisioni affrettate. Il vostro colore fortunato per oggi è il giallo. Toro...
    L’Inter è campione d’Italia per la ventesima volta nella sua storia (1 titolo a tavolino) grazie alla vittoria contro il Milan per 2-1, nel derby valido per la 33/a giornata di Serie A. I gol di Acerbi al 18’, di Thuram al 48’ e di Tomori al 79’. Nel...
    Il Giudice dell'Udienza Preliminare di Salerno ha emesso una condanna di due anni e dieci mesi di reclusione per Salvo Gregorio Mirarchi, 32 anni di Montepaone. Mirarchi è stato ritenuto responsabile delle minacce di morte contenute in una lettera inviata nel gennaio del 2023 alla Procura della Repubblica di Catanzaro,...
    Un altro tassello per implementare l’accessibilità e la fruizione dell’antica città di Pompei. Il Parco Archeologico aggiunge alle iniziative volte a favorire l’inclusione di tutti i cittadini al patrimonio culturale, le guide Museo per tutti di Pompei, nate dalla collaborazione con l’équipe di Museo per tutti dell’associazione L’abilità onlus in...

    IN PRIMO PIANO